Utente 420XXX
Salve sono una ragazza di 24 anni, peso 65 (cerco di tornare in linea) e sono alta 1,65cm. Lavoro da 2 anni in una fabbrica alimentare di carne. Quindi le temperature qui si aggirano dai 6 ai -28 gradi. Il mio lavoro non é in un unico posto, essendo addetta alla qualità devo camminare e muovermi quasi tutto il giorno. Specifico che l'orario di lavoro è di 10 ore con 1ora e 45min di pausa. Cammino quindi volentieri anche quando ho finito mentre torno a casa (25 minuti buoni). Mani, piedi e viso sono sempre in lotta contro il freddo ed è per questo che credo che con il cambio della temperatura interna alla fabbrica e quella esterna contribuisca ai miei problemi. Perché è da circa un paio di mesi che sento il viso in fiamme, certe volte penso di avere la febbre. Sento calore dentro il mio corpo, cerco di bere acqua e succhi il più possibile, di mangiare il meno possibile cibi spezziati e conditi con sale. Ma essendo di origine indiana è difficile
Sottolineo che non mangio piccante (come cucina tradizionale indiana), e cerco di variare con la cucina italiana con verdure cotte in acqua (es. minestrone) ed anche crude (una bella ciotola di insalata mista), pasta, purè di patate. (Ah sono vegetariana, niente carne, pesce ed uova) quindi no tonno, salmone, pollo, maionese, ed anche altri prodotti tipo dolci che contengano uova.
Cosa posso fare altro per non avere più questo problemino? Grazie ancora e scusate per il testo lungo ma volevo essere subito chiara. Grazie ancora

[#1] dopo  
Dr.ssa Laura Brena

20% attività
4% attualità
0% socialità
OTTOBIANO (PV)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Buongiorno,
alla sua età le variazioni di temperatura a cui é esposta a causa dell'attività lavorativa non dovrebbero creare problemi. Ma soprattutto il sintomo da lei percepito non é in relazione con la temperatura. Ha mai provato a misurare la pressione quando percepisce questo calore intenso?
Dr.ssa Laura Brena

[#2] dopo  
Utente 420XXX

No non ho provato a misurare la pressione. Ma mi fa venire in mente che certe volte succede che sono in piedi e ho leggeri gira enti di testa.
Pensavo dovuti a carenza di ossigeno (le stanze interne della fabbrica non hanno finestre e i muri sono rivestiti di acciaio per tenere la temperatura interna al minimo). Così da non disperdere il freddo interno che tiene la carne fresca. Ed anche perché dobbiamo indossare 3/4 maglioni, 2 pantaloni e doppie calze per non gelare. Cosa mi consiglia? Grazie in anticipo

[#3] dopo  
Dr.ssa Laura Brena

20% attività
4% attualità
0% socialità
OTTOBIANO (PV)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Le consiglio di misurare la pressione proprio quando avverte la sensazione di caldo al viso.
Le celle in cui si conserva la carne sono sì fredde, ma l'aria al loro interno, ha le stesse caratteristiche dell'aria all'esterno e, a meno che l'azienda dove lavora non sia a 2000 mt di altitudine, l'ossigeno, all'interno ha la stessa pressione parziale che all'esterno. Non sempre i disturbi che si percepiscono sono da ricondurre al lavoro che si svolge.
Dr.ssa Laura Brena