Utente 359XXX
Gentili medici, vorrei sapere se esistono rischi sotto il piano tossicologico e cancerogeno in base a quanto mi è accaduto. In seguito ad un incendio sul luogo di lavoro,il giorno seguente sono rimasto lì otto ore per lavorare e l odore di plastica bruciata era forte. Ho avvertito nausea e irritazione oculare per due giorni in quell'ambiente. Successivamente l odore non riesco più ad avvertirlo,anche se gli abiti dopo essere rimasto lì hanno anche adesso l odore di plastica bruciata. A distanza di alcuni giorni sento la sensazione di avere della polvere in faringe-laringe che persiste da una settimana circa. Nel muco trovo anche delle particelle nere. L inalazione continua di queste particelle rimaste evidentemente in aria o depositate sui materiali che ogni giorno tocco può essere pericoloso? Penso al pericolo diossine o sostanze tossiche come queste. Vi ringrazio della risposta, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

ne parli con il medico competente della Ditta ove lavora, che conosce bene la situazione e Le potrà dare un consiglio. successivamente ne parli anche con il suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 359XXX

La ringrazio per la risposta. Purtroppo non ho la possibilità di riferire al medico della ditta. Vorrei sapere se secondo lei sussiste un rischio dal punto di vista oncologico?