Utente 912XXX
Salve,
scusate se chiedo ancora, ma sono in ansia totale. Sto assumendo 1/4 di lantanon, 5mg di olanzapina al giorno e en al bisogno per insonnia e ansia. Dovrò fare l'esame del sangue e delle urine per il test antidroga della guida del carrello elevatore. Io non voglio dichiarare che uso questi farmaci perchè ho paura che non mi diano il patentino. Per favore mi dite con certezza se in emilia romagna vengono cercate queste sostanze nel test antidroga? Sono in ansia totale per questa cosa, perchè se non mi danno il patentino dovrò raccontare ai miei colleghi il motivo per cui non mi hanno dato il patentino. Il medico che mi ha prescritto i farmaci dice che non dovrebbero cercare queste sostanze, ma non mi è sembrato molto sicuro. Rispondetemi nel modo più preciso possibile. Grazie tante di cuore per il servizio che offrite!

[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Buon giorno,
Nei test tossicologici di ricerca delle sostanze stupefacenti nelle urine i farmaci non vengono ricercati di screening.
Lei Tuttavia ha l'obbligo di legge di dichiarare i farmaci che sta assumendo. Se non lo fa se ne assume la piena responsabilità: se dovesse succedere un incidente lei potrebbe essere imputato e processato per il reato commesso.
Tenga conto che la normativa ha proprio la finalità di individuare quelle condizioni che riducendo le capacità di reazione e i riflessi del lavoratore possono costituire un pericolo per sé e per gli altri.
I farmaci che lei sta assumento rientrano proprio in questa categoria, come può facilmente verificare leggendo il foglietto illustrativo che li accompagna, alla voce" capacità di guidare autoveicoli".
Non conosco la patologia per la quale assume i farmaci, ma è legittimo sospettare che possa costituire di per sè un ostacolo alla conduzione di mezzi pericolosi.
A mio parere, per la sicurezza di tutti, sarebbe meglio che lei non faccia il carrellista.

Cordiali saluti e tanti auguri di buone feste
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli