Utente 485XXX
Buongiorno ad agosto dell'anno scorso ho subito un infortunio operato os per trauma penetrante cornea- Iride, lamenta os calo Visus con metamorfopsie.
odv10 10naturali
osv5 10 naturali ;6 10 con +0,5 non migliorabile; amsler positivo
i w naturali
ODLF: normalità
Oslf: cicatrice corneale in periferia ore 7, foro irideo medesimo settore, lente trasparente oot 16 mmhg
odf normalità
osf membrana epiretinica
Eseguito oct
Regione maculare di normale morfologia e spessore o s membrana epiretinica prevalente nei settori nasali aumento dello spessore maculare
O.s. esiti di vitrectomia con presenza di organizzazione vitreale verso la porzione anteriore dell'occhio e iniziali membrane vitreali post-infiammatorie in pregressa lesione perforante
Gli esami effettuati hanno evidenziato un dismorfismo con polimegatismo e pleomorfismo a livello corneale esito del trauma occorso l'ecografia bulbare ha evidenziato gli esiti di vitrectomia O Esse con marcata organizzazione vitreale residua con membrane vitreali post-infiammatorie l'esame ocp ha evidenziato uno spessore retinico aumentato con presenza di Mer in o s è presente un iniziale cataratta post traumatica è un foro iridio che produce disturbi con la luce in miosi l'esame del campo visivo mostra un deficit periferico concentrico con coinvolgimento centrale da ricontrollare a distanza
A fronte di questi esiti Mi interessava sapere la percentuale di punteggio INAIL

[#1] dopo  
Dr. Domenico Spinoso

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
Non è facilmente desumibile la percentuale di invalidità senza una valutazione clinica e documentale. I danni oculari possono determinare una invalidità INAIL con un range molto variabile.
Per i danni monoculari la percentuale può oscillare dal 1% fino al 35%.
In considerazione che nel suo caso la problematica non riguarda solo il deficit visivo ma anche il campo visivo e i disturbi alla luce, fare previsioni sarebbe azzardato.
Cordiali saluti
Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro