Utente 397XXX
Salve,
circa due settimane fa, ho avuto un incidente in itinere in scooter.
Risultato: trauma facciale, labbro rotto, dente rotto, occhio nero, tagli vari, polso slogato, punti sul mento, mal di schiena allucinante e giramenti di testa vari.
Mi hanno dato due settimane di riposo.
Ora, nonostante l'occhio non sia piu gonfio (ma rimane ancora un po nero), ho ancora il mal di schiena e male al polso e le varie botte mi fanno ancora male. Domani dovrei andare dal medico di base, secondo voi mi prolunga l'infortunio?

Lavoro come commessa 7/7 e 13 ore al giorno e devo stare in piedi in continuazione e mostrare i vari prodotti (anche pesanti) ai clienti, e già faccio fatica a tenere in mano il telefono..
Temo, siccome le ferite non sono visibili, non me lo prolunghi. E già lo stare in piedi per poco tempo mi causa vertigini e giramenti di testa.

[#1] dopo  
Dr. Domenico Spinoso

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
SAN DANIELE DEL FRIULI (UD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
una valutazione sulla prognosi di un infortunio non viene fatta solo sulla base di ciò che “si vede” ma da una valutazione complessiva derivata dall’anamnesi (ciò che ci racconta il paziente), da uno scrupoloso esame obiettivo e, quando necessario, dalla valutazione di accertamenti strumentali.
Comunichi con serenità al medico tutte le sue problematiche.
Non dubito che il Collega che la visiterà agirà con la massima serietà e competenza.
Per completezza le ricordo che per richiedere il prolungamento dei giorni di infortunio per persistenza di sintomi, può rivolgersi, oltre che al suo medico curante, anche direttamente alle sedi INAIL chiedendo di essere visitata da un medico dei loro ambulatori e che può farsi assistere gratuitamente da un patronato.
Cordiali saluti
Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro