Visita rfi per autista trasporto pubblico, potrebbero scartarmi perché sono diabetico?

Buonasera, sono affetto da diabete do tipo 1 da 6 anni, ho 34 anni, e ho conseguito la patente D dopo visita presso la commissione medica locale, che, dopo accertato una buona compensazione della malattia e dell'assenza di ipoglicemie gravi negli ultimi anni, ha deciso di darmi l'idoneità alla guida.
Ora vorrei partecipare ad alcune selezioni per aziende di trasporto pubblico locale, e le visite mediche sono effettuate dai medici della RFI rete ferroviarie italiane
La mia domanda è questa: possono scartarmi a priori perché diabetico?
Oltretutto sono in possesso di dispositivi, quali sensore e smartwatch in grado di monitorare la glicemia in tempo reale (lettura del valore ogni minuto) e di prevenirne l'andamento in modo da anticipare un eventuale correzione.

Ho voluto prendere la patente perché sono interessato al trasporto pubblico ma ho paura di essere scartato a prescindere dalla mio ottimo controllo della malattia.

Ringrazio anticipatamente chiunque voglia fornirmi chiarimenti.
[#1]
Dr. Domenico Spinoso Medico del lavoro 642 77 11
Gentile utente,
Non possono scartarla a priori. Verrà effettuata la visita medica e verificati tutti gli elementi (anche con accertamenti suppletivi se ritenuti necessari) al fine di escludere condizioni che ostacolano il disimpegno incondizionato del servizio.
In occasione della visita porti in visione tutta la documentazione che attesta il buon compenso della sua patologia.
Cordiali saluti

Dr. Domenico Spinoso
Medico del Lavoro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio tanto per la tempestività e la chiarezza della risposta. Cordiali Saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa