Utente 115XXX
Buongiorno.
Da tempo ho un problema al polpaccio che ho provato a curare con antifiammatori, esercizi di streching e una cura tipo elettrostimolazione (fatta dal fisioterapista) ma questo dolore non mi permette ancoradi svolgere una attività sportiva regolare (calcio).
Per intenderci riesco a giocare ed allenarmi per 2 o 3 settimane e poi purtroppo sono costretto a fermarmi per un dolore che sembra una contrattura.
Un paio di giorni fa sono andato a fare una ecografia che ha dato il seguente esito:

ECOGRAFIA MUSCOLOTENDINEA Esaminati i tessuti moll del plpaccio destro, al terzo prossimale, per algia persistente da trauma distrattivo non recente.
Al centro del ventre del gemello mediale, in corrispondenza del punto dolente, limitata area ipercogena di forma allungata, da fibrosi cicatriziale.

Praticamente il muscolo non è guarito bene e la cicatrice non è elastica.

Ora cosa posso fare?
Ci sono delle cure particolari che possono risolvere una volta per tutte questo problema?
Aiutatemi per cortesia.
Grazie per la disponibilità.


[#1]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Credo che sia opportuna una visita con lo specialista in medicina dello sport che, sulla base della visita stessa e dell'esame della ecografia le potrà dare le indicazioni corrette.
Chi le ha indicato la terapia con anti-infiasmmatori, stretching ecc. (lo stretching in fase di lesione acuta, ad esempio, è negativo ...).
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#2] dopo  
Utente 115XXX

Ma le onde d'urto possono essere efficaci per eliminare la fibrosi?

[#3]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Non è possibile rispondere senza valutare l'entità della patologia.
Ripeto il quesito: chi le ha indicato la terapia con anti-infiammatori, stretching ecc. (lo stretching in fase di lesione acuta, ad esempio, è negativo ...)?

Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#4] dopo  
Utente 115XXX

Il fisioterapista della squadra. Sono stato qualche giorno a riposo e piano piano ho incominciato a fare un po di stretching.
Successivamente ho ripreso a correre lentamente ma il polpaccio continuava a farmi male.
Ho fatto poi un'ecografia che ha evidenziato la fibrosi
e quindi ho fatto quel trattamento di elettrostimolazione.

[#5]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Proprio come supponevo: i fisioterapisti non possono e NON DEVONO fare diagnosi e prescrivere terapia.
Chieda al medico dello sport e vedrà che avrà indicazioni corrette, con una diagnosi e la giusta terapia da effettuare.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#6] dopo  
Utente 115XXX

Ecco il referto di oggi del Fisiatra:fibrosi cicatriziale.
Terapie:
- Laserterapia
- Ried motoria individuale (fibrinolisi frizionamento profondo con pomata Kaloidon)
- Magnetoterapia
- Tecarterapia

Lei cosa ne dice?
Grazie per la disponibilità.

[#7]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Non commento i pareri dei colleghi.
Quello che ribadisco è che il medico che dovrebbe curare le patologie da sport è lo specialista in Medicina dello Sport.
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com

[#8] dopo  
Utente 115XXX

Qualcuno mi può dare delle indicazioni generali su come in genere viene trattato questo tipo di problema?
Grazie!

[#9]  
Dr. Sergio Lupo

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Quello che ho scritto finora erano indicazioni per aiutarla a guarire nel miglior modo possibile e rapidamente, ma forse non sono stato abbastanza chiaro ...
Le indicazioni generali che richiede posso dargliele anch'io: fisioterapia (ultrasuoni, laser, ipertermia, massoterapia ...), stretching e, in caso di scarso successo, terapia ad onde d'urto.
Ed ora che ha le indicazioni generali a cosa le serviranno?
Dottor Sergio Lupo
Specialista in Medicina dello Sport
www.sportmedicina.com