Utente 209XXX
Buongiorno.
Scrivo perchè molto preoccupata per l'esito degli esami del sangue del mio ragazzo.
Entrambi lavoriamo in un laboratorio chimico adibito alla produzione di coloranti a base di acqua e solventi e quindi siamo quotidianamente a contatto con sostanze tossiche.
Portiamo adeguatamente i DPI assegnatoci dal datore di lavoro, ma sia l'anno scorso che quest'anno il risultato degli esami annuali che l'azienda ci obbliga a fare non sono buoni.
I valori di Gamma Gt e di Gpt del mio ragazzo sono superiori a 50, mentre creatinemia, Alp, got e ac. Ippurico sono nella norma.
La mia domanda è: può essere dovuto esclusivamente ad un ambiente lavorativo (lavora per quell'azienda da 17 anni) o può essere subentrato un problema di epatite?
E' un fumatore (non particolarmente accanito, 6 -7 sigarette al giorno da quando aveva 20 anni ora ne ha 39), non beve, non ha tatuaggi nè piercing, non si droga e non prende farmaci di alcun tipo, fa fatica persino a prendere la tachipirina quando ha il raffreddore.
Non ha alcun sintomo, apparentemente è sano come un pesce, è sovrappeso di 8-9 kg.
C’è da dire però che negli ultimi 20 anni ha viaggiato molto, visitando paesi come Messico, Guatemala, Vietnam, Thailandia…
A cosa possono essere dovuti valori del genere?
Dovrei fare dei controlli anche io per sicurezza, considerando che facciamo sesso senza profilattico?
Grazie per la vostra attenzione

[#1]  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, approfondirei gli accertamenti con un' eco addome per valutare la morfologia epatica, l'eventuale presenza di calcoli alla colecisti ed eventualmente anche farei i marker dell'epatite. E' solo un primo passo che penso spetti all'Azienda. Un colloquio in merito con il Medico Competente (del Lavoro) che cura il vostro profilo sanitario dovrà esser fatto.
Cordiali saluti
La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO