Il mio medico mi ha fatto ripetere l'esame dopo 15 giorni aggiungendo formula leucocitaria completa

Buongiorno,
per problemi di vertigini e cefalee ho effettuato tra i vari esami anche un esame del sangue dal quale risultavano globuli bianchi a 3.6.

Il mio medico mi ha fatto ripetere l'esame dopo 15 giorni aggiungendo formula leucocitaria completa e elottroforesi proteica.

Questi i risultati:

Globuli bianchi 3.6 (invariati rispetto a 15 giorni prima)
Neutrofili 1.71 (47,2%)
Linfociti 1.55 (42,8%)
Monociti 0,24 (6,5%)
Eosinofili 0.11 (3.1%)
Basofili 0.01 (0,4%)

Tutti gli altri risultati compresi quelli dell'elettroforesi proteica risultano nella norma ad eccezione dell'emoglobina 13,9.

E' il caso di fare ulteriori accertamenti?

Specifico che non ho altri sintomi oltre ai giramenti di testa e uno stato ansioso.
Ho controllato altri esami fatti in passato e il valore dei globuli bianchi era sempre tra 4.2 e 4.8.

Grazie e cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Il suo emocromo non desta particolari allarmi,
compreso il tasso emoglobinemico più che accettabile,
nè uò definirsi leucopenia un numero di globuli bianchi superiore a 3.500 unità per microlitro di sangue (al più è un valore da ricontrollare) nè potrebbe giustificare i suoi sintomi vertiginosi e la cefalea (cause: stati d'ansa, cervicoartrosi, problemi pressori, patologie dell'orecchio, etc.).

Ne parli con il suo curante.

Cordiali Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva - Ospedale "Mater Dei" - Bari
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
Utente
Utente
La ringrazio molto Dr. Quatraro,
mi tranquillizzo e ne parlerò senz'altro con il mio curante a questo punto senza urgenza.

Cordiali saluti

[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Ricambio.

Auguroni
[#4]
Utente
Utente
Buongiorno,
aggiorno la situazione precedentemente descritta.
Il medico mi ha fatto ripetere di nuovo gli esami a distanza di circa 1 mese.
I globuli bianchi ora risultano a 5,33 ma c'è un inversione nella formula leucocitaria:

Neutrofili: 1,49 28%
Linfociti Assoluti: 3,25 61,1%
Monociti: 0,43 8%
Eosinofili: 0.10 1,9 %
Basofili: 0.05 1%

Alcuni elementi linfoidi iperbasofili. Esame ripetuto.

Ora il mio medico mi ha prescritto una visita ematologica, volevo avere qualche delucidazione da voi su questi dati.

Specifico che ho 36 anni e non ho grandi sintomi se non dei giramenti di testa da alcuni mesi.

Grazie per la disponibilità e cordiali saluti
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
L'inversione della formula è un riscontro abbastanza frequente nella popolazione e spesso non riveste alcun significato clinico,
ad ogni modo segua pure le indicazioni del suo curante.

Cordialmente
[#6]
Utente
Utente
Buongiorno,
l'ematologo mi ha fatto fare alcuni esami, ecco gli esiti:

Globuli bianchi 3.2 *
Globuli Rossi 4.8
Emoglobina 14.0
Ematocrito 42.8
MCV 88
MCH 29
MCHC 32.7
RDW 13.6
Piastrine 152
MPV 10.4
Formula leucocitaria eseguita al microscopio ottico:
Neutrofili 1.3 40% *
Linfociti 1.9 58%
Monociti 0 1% *
Eosinofili 0 1%
Basofili 0 0%

LDH 89
S-VITAMINA B12 478
S-FOLATI 4.9 (varenti al limite)

S-HBsAg negativo
S-Anti HCV negativo
S-ANTICORPI e ANTIGENE p24 HIV 1-2 Negativo

ANTICORPI IgG ANTI EBV (VCA) 455 METODO CLIA
ANTICORPI IgM ANTI EBV (VCA) 34,2 METODO CLIA

I globuli bianche sono scesi ancora e sono scesi anche i monociti.

Cosa significano quegli anticorpi ANTIEBV (VCA) così alti? Si tratta di mononucleosi?

Se così fosse, potrebbe essere questa la causa dei globuli bianchi bassi?

Grazie e cordiali saluti
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Esatto,
le IGG appartengono alle fasi tardive dell'infezione,
ovvero non siamo in fase acuta.


Cordialmente
[#8]
Utente
Utente
Grazie dottore,
mi scusi se continuo con le domande, ma non ho capito se secondo lei questa potrebbe essere la causa della diminuzione dei globuli bianchi.

Cordiali saluti
[#9]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Le cause di leucopenia sono molteplici.

Fra queste le infezioni virali acute possono perturbare temporaneamente la funzione del midollo osseo,
ovviamente è un emocromo da ricontrollare.

Cordialmente
[#10]
Utente
Utente
Buongiorno,
aggiorno la situazione.
Dopo 2 mesi ho rifatto l'emocromo che non riporto perchè praticamente è identico a quello di gennaio.

Ora però si è aggiunta la comparsa di diversi linfonodi ingrossati nella zona del collo e dell'inguine.
Secondo il mio medico hanno le caratteristiche di linfonodi reattivi, non sono troppo grandi, non dovrebbero superare 1 cm, alcuni anche meno.

Quelli del collo sono sotto l'orecchio e sotto la mandibola, non fanno male, mentre quelli dell'inguine danno un po' fastidio. La cosa che mi lascia perplesso è che sono molti quelli che si sentono con la palpazione, almeno una decina all'inguine (tra destra e sinistra) e 3 o 4 al collo. E' da circa un mese che li ho notati e ogni tanto ne salta fuori uno nuovo.

Questo sintomo associato alla neutropenia che ormai persiste da 4 mesi, può essere preoccupante?

Può essere dovuto alla pregressa mononucleosi, che secondo l'ematologo potrei aver fatto dei 4 ai 6 mesi fa? Ma i linfonodi si sono ingrossati solo nell'ultimo mese, quando la mononucleosi era già abbondantemente superata.

Come posso procedere?

Inizio ad essere piuttosto preoccupato.

Grazie e cordiali saluti
[#11]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Può chiedere al suo curante di verificare anche il CMV (Citomegalovirus) e magari farsi riosservare dall'ematologo.

Cordialmente
[#12]
Utente
Utente
Gentile dottore,
come mi aveva suggerito, in accordo con il mio medico ho eseguito gli esami per il CITOMEGALOVIRUS e ho rifatto quelli dell'EBV visto il persistere della leucopenia e della linfoadenopatia diffusa.

Questi i risultati:

anticorpi IgG vs. citomegalovirus = 190 (>15 presenza di anticorpi)

anticorpi IgM vs. citomegalovirus = 1,54 (>=1,00 presenza di anticorpi)

IgG anti EBV antigene NU = 94,3 (>20 presenza di anticorpi)

IgG anti EBV VCA = 482 (>20 presenza di anticorpi)

IgM anti EBV VCA = 22,6 (>20<40 dubbia o debole reattività)

Preciso che ad una ricerca anti citomegalovirus del luglio 2011 erano risultati negativi sia le igg che le igm.

Mi sono fatto l'idea che ho beccato in sequenza prima la mononucleosi e poi il citomegalovirus e questo sia la causa di tutto. Posso aver ragione?

Ancora grazie

Cordiali saluti
[#13]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
È una valida ipotesi.
[#14]
Utente
Utente
Buongiorno,
a seguito della possibile positività al citomegalovirus il medico mi ha mandato da un infettivologo, visto il persistere della linfoadenopatia soprattutto inguinale.

Preciso che i linfonodi inguinali sono aumentati sia di numero che di dimensione, non ho più fatto ecografie, ma secondo me alcuni potrebbero superare i 2cm. di diametro e siamo ormai a quasi 4 mesi dal momento in cui li ho sentiti per la prima volta.

L'infettivologo mi ha prescritto i seguenti esami di cui riporto i risultati:

RX Torace (nella norma)

AST 20 (0-40)
ALT 13 (3-45)
Anti HIV NEGATIVA
Clamydia IgG NEGATIVA
Clamydia IgA NEGATIVA

Genoma EBV - Non rilevato
Genoma CMV - Rilevata presenza di CMV-DNA < 40 (copie/ML)

Emocromo con Formula (tutti i valori sono tornati nella norma)


Chiedo se alla luce di questi referti si può confermerare una positività al citomegalovirus?
Può essere quella la causa della linfoadenopatia?
Oppure il valore < 40 non consente di dire con certezza se c'è infezione attiva?

E' consigliabile eseguire ulteriori approfondimenti?

Grazie e cordiali saluti





Cefalea

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto