Utente 166XXX
Gent.mi dottori,
da sempre, proprio sulla punta del naso, ho una machiolina quasi invisibile colore caffèlatte che però ultimamente tende a crescere diciamo a "gonfiarsi" (forse non è il termine adatto ma rende l'idea).
Il dermatologo mi ha detto che è un neo (dandone una definizione particolare ma che ora non ricordo), che non è niente di particolare, ma che può rimenere così come crescere ancora.
Capisco che è una questione puramente estetica e che i problemi son altri, ma nel caso in cui dovesse crescere vorrei sapere se è possibile toglierlo!
Grazie in anticipo e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Paolo Gigli

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
MILANO (MI)
BOLOGNA (BO)
PESCIA (PT)
PRATO (PO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Certamente si. In genere trattandosi di lesioni pigmentate e' preferibile l'asporazione chirurgica con successivo esame istologico.
saluti
Dr Paolo Gigli www.paologigli.it
Specialista in dermatologia e venerologia
Professore a contratto in scienze tricologiche mediche e chirurgiche

[#2]  
Dr. Antonino Tillieci

24% attività
0% attualità
0% socialità
UZZANO (PT)
PESCIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Qualsiasi cosa sia è sicuramente possibile toglierla, va semplicemente valutato il modo (asportazione chirurgica classica? con laser? con elettrobisturi?), ciò è possibile dopo una attenta valutazione chirurgica. Consulti il sito www.medicalcenterleonardo.it
Cordiali Saluti!

[#3]  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2002
Gent.le Pz
le ricordo la necessita' comunque di una corretta diagnosi prima di qualsiasi intervento di asportazione.Attualmente grande importanza sta assumendo per le lesioni pigmentate l'uso dei dermatoscopi digitali ad epiluminescenza.
Inoltre si ricorda che a tutt'oggi l'unico metodo di asportazione che permette un esame istologico e' il chirurgico classico;il che vuol dire che tutti gli altri presuppongono una diagnosi precedente all'intervento di assoluta sicurezza!
Una volta che questa sia stata posta si valuteranno le varie tecniche
Cordialita'

,
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#4]  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MIRABELLA ECLANO (AV)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2003
Gentile ragazza,
voglio solo aggiungere che la cicatrizzazione sulla punta del naso non è proprio delle migliori, quindi, a maggior ragione, faccia prima un esame clinico ed un'epiluminescenza dal dermatologo. Solo se quest'ultimo deciderà di asportarlo allora è bene farlo chirurgicamente.
istinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

[#5]  
Dr. Giuseppe Crocchianti

16% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2003
consiglio una diagnosi con epiluminescenza e in seguito si puo' asportare la neoformazione chirurgicamente se ancora sospetta o con il Laser Co2 se la sua benignita' non lascia dubbi
Dott. Giuseppe Crocchianti