Utente 354XXX
Salve, sono un uomo di 32 anni e a fine luglio ho avuto un incidente in moto che mi ha provocato una cicatrice in fronte appena sopra l'arcata sopraccigliare e fin praticamente all'attacco dei capelli (circa 12 punti). Essendo una parte evidente del viso inizio ad avere problemi su quando se ne andrà e se potrà definitivamente scomparire. Un' amica chirurgo e il mio medico curante mi hanno detto che l'operazione di "cucitura" con ago e filo è stata fatta in maniera accurata e precisa tanto è vero che a circa più di un mese non ho avuto quell'ispessimento della pelle nella zona del taglio. Inoltre ho notato che a 3 cm dal taglio mi è nato anche un cheloide o presunto tale....la mia domanda è: posso eliminare la cicatrice e il cheloide con un'operazione plastica o laser o qualsivoglia terapia visto che tutto ciò mi rende psicologicamente stressato? grazie a tutti

[#1]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
soltanto una valutazione "de visu" da parte di un Professionista potrebbe risolvere il Suo quesito in maniera esaustiva.
Cordialità.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#2]  
Dr. Daniele Bollero

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
20% socialità
RIVAROLO CANAVESE (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
sicuramente è passato ancora troppo poco tempo x un'eventuale correzione della cicatrice in maniera chirurgica, credo inoltre poco nella comparsa di un cheloide ma più facilmente si tratta di una cicatrice ipertrofica che può essere trattata in maniera non invasiva.
Insomma, come le ha suggerito il collega, una visita da un chirurgo plastico potrebbe chiarirle molti dubbi e darle indicazioni su come trattare la cicatrice in fase attiva
saluti
Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com

[#3] dopo  
Utente 354XXX

grazie per le risposte....in questi giorni mi è nata anche un cumuletto di sangue con successiva crosticina nella parte alta della cicatrice ed inoltre è diventata tutta rossastra....magari mi convinco ad usare qualche crema? ma dopo un mese e più mi sarà utile? e se si quale? grazie immensamente.
P.s. per la visita sto cercando un bravo chirurgo estetico qui in Abruzzo...!!!!

[#4]  
Dr. Daniele Bollero

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
20% socialità
RIVAROLO CANAVESE (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La prescrizione dell'eventuale crema non è possibile senza una valutazione diretta della sua situazione clinica.
In linea di principio l'applicazione di gel e o cerotto di silicone potrebbe essere una possibilità
Saluti
Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com

[#5]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,
concordo con il collega nell'utilizzare momentaneamente prodotti a base di silicone, ma la scelta di un trattamento migliorativo spettera' solo e soltanto al Chirurgo o Medico Estetico al quale si rivolgera'.
Buona giornata.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!

[#6]  
Dr. Vito Abrusci

24% attività
0% attualità
8% socialità
MILANO (MI)
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Il risultato definitivo della cicatrizzazione lo osserverà dopo non meno di 6 mesi, idealmente circa un anno dall'intervento.
Massaggiare diverse volte al giorno, per alcuni minuti, con una certa pressione aiuterà a far "cicatrizzare prima".
Spesso, le cicatrici parallele alle rughe della fronte o alle sopracciglia, se ben suturate, cicatrizzano lasciano segni pochi evidenti.
Oggi esistono diverse tecniche minimamente invasive per rendere meno evidenti le cicatrici. Queste devono essere impiegate se è realmente necessario e al momento giusto dall'esperto.
Essendo stata la sua una ferita non parallela al sopracciglio, molto probabilmente risulterà una cicatrice rediduale che avrà bisogno di scar revision.
Cordialmente,
Dr. Vito Abrusci
Dermatologo-Chirurgo Dermatologico
Chirurgia, Oncologia, Laser ed Estetica
www.abruscivito.com