Utente 289XXX
Gentili dottori,
Buongiorno.
Scrivo perché sono alquanto affranta.
Ho effettuato un filler di acido ialuronico due mesi fa ma l’effetto è stato alquanto deludente.
Mi è stato infatti iniettato circa 1 ml di prodotto e l’effetto è stato abbastanza naturale (niente labbra a canotto o cose simili) ma ha esacerbato un problema che avevo già, ma al quale non avevo razionalmente mai fatto caso: la distanza tra bocca e naso! Ho sempre avuto il labbro superiore abbastanza lungo ma, non essendo la parte “rosa” del labbro superiore completamente esposta, non avevo mai fatto caso neppure a questo (tanto è vero che, comunque, non ha mai lasciato eccessivamente coperti i denti (anche se ora li copre un po’ di più).
Ora, avendo il “filler” fatto uscire il vermiglio superiore, la cosa risulta evidente e mi sembra abbia distorto in toto i miei lineamenti!!
Tanto è vero che ho letto, purtroppo, tardivamente, che l’aumento di volume mediante filler è controindicato in caso di labbro superiore sottile e prolabio leggermente già un po’ più lungo del normale, come nel mio caso, ma non ero stata avvertita dal medico che lo ha effettuato!! Sono già stata visitata da un secondo specialista ma ci tenevo a chiedere un consulto anche a voi. Vi pongo dunque alcune domande.

1) Può essere il mio prolabio aumentato “fisicamente” di qualche millimetro a causa del filler, gonfiando il labbro superiore o può trattarsi solamente di un effetto visivo, dovuto all’aumento generico delle labbra?
2)Ho qualche speranza di tornare come prima scioltosi l’acido ialuronico, o magari, il prolabio, “tirato” dal labbro superiore più gonfio verso il basso, resterà perennemente deformato e dovrò ricorrere ad un intervento come il lip lift?

Mi scuso se faccio sciocche domande da profana, ma così sto vivendo malissimo e mi vedo mostruosa quando invece prima ero una ragazza carina.

Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, m' intrometto senza sconfinare troppo, visto che le labbra sono di pertinenza dell'odontoiatra che si occupa di estetica dei tessuti molli. In molti pazienti giovani, soprattutto la prima volta, mostrano un senso di colpa per essersi sottoposti a questi trattamenti, Il continuare nel guardarsi, in questi momenti, porta a notare forme che non avevamo mai fatto caso in momenti precedenti, mettendo ansie e stati di agitazione.
Non è successo nulla di grave, l'acido ialuronico è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell'uomo, per cui lei possiede già questa sostanza in forma naturale; l'immissione nelle zone dove le è stato applicato, provoca un lieve aumento di volume che va a diminuire fino al completo riassorbimento, per cui riacquisterà lo stato iniziale. Stia tranquilla i muscoli orbicolari della sua bocca non sono stati modificati per cui anche loro recupereranno la tonicità iniziale. Qual'ora prossimamente intendesse di nuovo accedere a questo tipo di trattamento, tenga in considerazione l'odontoiatra che per le labbra è il corretto specialista.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 289XXX

Gentile dottore,
La ringrazio per la sua celere risposta, lei è gentilissimo.
Quindi non è possibile, a suo parere, che il filler abbia aumentato la mia distanza tra naso e bocca “fisicamente?” può essere solo un effetto visivo dettato dall’aumento delle labbra in generale?
Premetto che è stato iniettato anche all’apice dell’arco di cupido per cercare di renderlo un po’ più prominente. Anche se il mio labbro superiore ora risulta più lungo (perché è stata estroflessa dal filler la parte “rosa” che prima non si vedeva) può tornare come prima ?

La ringrazio ancora e mi scuso per il disturbo

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Chiaramente, c'è stato un aumento di dimensione, anche se dubito che sia così accentuato con 1 ml di prodotto; la dimensione verticale del labbro si adatta alla dimensione verticale dei denti, per cui non ci può essere la discrepanza che lei sta vedendo in questo momento. Presto il tempo sistemerà tutto, rendendola di nuovo graziosa.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 289XXX

Gentile dottore ,
La cosa che mi preoccupa tanto è che ho sempre avuto un lungo labbro superiore in senso orizzontale, col senno di poi; ma, non so come dire; la bocca sembrava più piccola perchè la parte rosa (il vermiglio superiore, penso?) non era completamente mostrato. Ora iniettando il filler le parti di mucosa nascoste risultano esposte e la bocca sembra lunga e tanto distante dal naso! Ho paura che trattandosi non tanto di un aumento volumetrico eccessivo ma di un cambiamento di forma la mia bocca possa restare deformata anche scioltosi lo Ialuronico...

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Sicuramente ora c'è un rimodellamento dettato dal filler, gli orbicolari che sostengono la morfologia rimangono quelli per cui tutto rientrerà nel tempo. Le consiglio di ricontattare il medico che le ha eseguito l'intervento che la saprà tranquillizzare più di me.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 289XXX

Gentile dottore,
La ringrazio ancora. Disperata, sto facendo varie visite perché malgrado ben 250 unità di ialuronidasi la mia bocca si è sgonfiata ma non ha riacquistato la sua forma e sembra “gonfia” nella parte bianca tra naso e bocca. Mi è stata prescritta addirittura una tac dal mio
Medico per lo studio delle strutture mascellari e un’ecografia dei tessuti molli per farmi stare più tranquilla. Le vorrei quindi porre alcune domande.
1) l’ecografia potrebbe aiutarmi ad individuare la residua presenza dello Ialuronico o non si vedrebbe nulla comunque?
2) Il gonfiore che vedo nella parte bianca della bocca potrebbe essere “un’ ipertrofia” del muscolo orbicolare? Da cosa potrebbe essere causata?
3) Ci possano essere altre cause patologiche che potrebbero aver condotto ad un allungamento del Prolabio?

Mi scusi per le tante domande ma vedo il mio volto cambiato e anche se mi è stato prospettato eventualmente un piccolo intervento per risollevare il labbro superiore sono crescentemente preoccupata, visto che anziché ritrovarmi sempre più diversa chiederei solo di vedermi come prima....

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
L'eco non è dannosa ed è operatore dipendente, con abilità è possibile individuare strutture ghiandolari, cisti, dubito l'ac. ialuronico. La TAC mascellari e una radiazione dannosa per la sua salute, visto che parliamo di tessuti molli, ritengo che questo accertamento abbia dei costi biologici maggiori rispetto ai benefici. Ora non conosco il suo caso, ma visto che tutto è nato dopo il filler si potrebbe sospettare un una cisti da stravaso salivare (mucocele) data dal trauma dell'ago della siringa, un odontoiatra che si occupa di patologia orale potrebbe escludere o confermare il sospetto.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 289XXX

Gentile dottore,
la ringrazio. Mi scusi se la disturbo ancora. La TAC mi è stata prescritta perchè ho dolori forti alla mascella (anche se potrebbero essere causati dai pianti continui dovuti al disagio per non riuscire a capire cosa sia successo) e anche per capire se le strutture ossee sono normali.
La cosa che mi preoccupa è infatti che il mio labbro superiore appare più "tirato" e lungo, e mostra meno i denti. Le chiedo dunque, essendo lei uno specialista del settore, se condizioni dentarie e/o mascellari e mandibolari possono determinare un cambiamento di forma del labbro superiore ed un allungamento de prolabio (anche se, in un arco di tempo così ristretto, lo trovo davvero strano).
Mi scusi ma sono molto sfiduciata.

[#9] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Deve cercare di non entrare in crisi, cerchi di capire che non si tratta di un brutto male. Sì ricordi che il nostro fisico è in costante rimaneggiamento e non possiamo rimanere sempre uguali. Le consiglio una visita presso un odontoiatra che si occupa di estetica dei tessuti molli del cavo orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/