Utente 164XXX
Salve.Sono una ragazza di 24 anni ed è da tre mesi che ho alcuni sintomi che mi preoccupano. Non mi aspetto una diagnosi ma solamente una vostra opinione su quale potrebbe essere la causa.I sintomi sono iniziati tre mesi fa circa, con un fastidio tipo pizzicore che partiva dall' inguine zona vicino all'ano, lato sinistro e scendeva lungo la coscia parte posteriore quasi fino dietro il ginocchio. Alcuni giorni sentivo tale pizzicore anche lungo il polpaccio e piede.QUando sonostesa a letto a pancia in sù,e ho il ginocchio flesso che tocca il letto,quindi di lato,tipo a rana,e torno alla posizione normale con gamba distesa sento uno schiocco dell'anca. inoltre circa un mese fa ho camminato qualche ora con uno zaino non tanto pesante e per tutto il giorno ho avuto un bruciore all'anca sinistra. Ho pensato quindi potesse essere un'ernia, ma con il test di lasegue, non provo un forte dolore, sento solamente che mi tira la parte posteriore di tutta la gamba, un pò di più della gamna destra. Inoltre ho provato a camminare in punta dei piedi o sui talloni e anche questo riesco a farlo, ed il dolore non aumenta se muovo la colonna vertebrale o se starnutisco o tossisco. Quindi ho escluso che potesse essere un'ernia al disco. Altro sintomo è il dolore alla palpazione di quella parte dell'inguine vicino all'ano, dove credo vi sia l'osso pubico. Ed inoltre quando sono seduta, sento l'osso pubico, dove ci si appoggia da seduti,quello sinistro, più pronunciato rispetto al destro. Ho una leggera scoliosi ho pensato potesse essere questo, ma so di molte persone che ce l'hanno e non gli causa dolori del genere. La scoliosi legger( non so i gradi ) mi è stata tempo fa diagnosticata da un medico, mentre a parere mio ho anche un pò di iperlordosi lombare, in quanto ho la curva lombare molto pronunciata e pancia abbastanza in fuori nonostante sia magra. Il sintomo che presento più di frequente è questo pizzichio non doloroso ma fastidioso che parte dall' inguine e scende a volte più giù a volte si ferma in quell'area. Un'altra cosa strana è che quando sono seduta bene con la schiena dritta e distendo le gambe e le appoggio in una sedia che mi pongo davanti, sento che mi tira una striscia che va dal gluteo al tallone,mi tira molto anche quando sono in piedi e porto la schiena in avanti nel gesto di toccarmi le punta dei piedi.Due giorni fa ho tenuto tale posizione per un'ora,pensando di poter allungare i muscoli , ed è da due giorni che ho la gamba sinistra intorpidita, in partiolar modo la pianta del piede e le dita, come quando si addormenta la gamba.Una cosa leggera,ho sensibilità e riesco a camminare ma sento questo intorpidimento continuo, e sonoun pò preoccupata.A volte,inoltre, sento un fastidio leggero nella zona del sacro. Quello che ho fatto per migliorare tale situazione è camminare ogni giorno mezz'ora a passo svelto, fare esercizi per gli addominali, prendere alcune pastiglie d voltaren da50, fare stretching.Vi ringrazio per la disponibilà.Cordiali saluti

[#1]  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gentile Utente, i sintomi che descrive parrebbero compatibili con una leggera sciatalgia, non necessariamente ascrivibile ad un'ernia. Le consiglierei una radiografia lombare con cui recarsi a fare una visita fisiatrica che, se ben condotta, renderà più agevole l'identificazione della causa ed una corretta terapia. Cordialità, mi faccia sapere se desidera.
Dr.ssa Emy Brunello

[#2] dopo  
Utente 164XXX

la ringrazio per la tempestiva risposta. Avrei una domanda relativa alla scoliosi. Da piccola mi è stato detto dal medico di base che avevo una leggera scoliosi.Ma non ho mai fatto esami per verificarne il grado. Ho letto che sotto i 20 gradi è comunque leggera. Volevo sapere se quando i gradi sono piu di venti gradi e si guarda la colonna ad occhio nudo, se si vede una curva abbastanza accentuata. Il problema è che ora non mi è possibile fare gli esami dovuti per altri motivi, e quindi ho provato a guardare la curva della mia schiena ( sono magra quindi si riesce a vedere bene la colonna vertebrale ) e c ho che vedo è una leggera curva in zona lombare, ma non evidente. Quando metto i jeans inolte sento che la linea di separazione dei glutei è leggermente spostata rispetto alla cucitura di tutti i pantaloni.. posso stare tranquilla e credere che la curva probabilmente non supera i venti gradi? il corpo risulta dritto ad occhio nudo. L unica cosa è che è un pò curva all'inizio la linea di separazione dei glutei. Mi aspetto solo un parere, so che avete bisogno di tutti i dati e che parlare cosi per voi medici è un pò assurdo, ma spero possiate darmi un parere . Cordiali saluti .
Sara baldareschi