Utente 316XXX
Salve!
Sono un ragazzo di 23 anni ed ho da ormai anni (già da quand'ero piccolo) una postura scorretta (schiena curva in avanti, collo "storto") ed ho deciso di rivolgermi ad uno specialista per poter iniziare un percorso riabilitativo. Non so quanto sia grave il mio problema, se è un atteggiamento o una patologia e ovviamente non conosco nemmeno quali possono essere le cause. Parlando con il medico di base e con un ragazzo studente di scienze motorie in palestra, ho provato a farmi consigliare a quale figura dovrei rivolgermi per stabilire il percorso, ma son finito con l'avere una grandissima confusione in testa. Mi è stato detto di andare da un fisiatra (ho scelto questa categoria perché la ritenevo la più idonea), un poturologo, un osteopata (anche se queste non sono figure mediche), un ortopedico, e navigando su internet, anche un ortodonzista (poiché ho i denti storti e mi è capitato di leggere che una malocclusione influisce sulla postura). Poiché non vorrei perder tempo e buttar soldi inutilmente facendo visite "inutili" ho deciso di scrivere qui per sentire il parere di un medico...
A quale figura medica dovrei rivolgermi per primo per individuare le cause della postura ed iniziare così un percorso idoneo che mi porti a raggiungere i risultati tanto desiderati? Il medico di base mi ha anche detto di fare una radiografia sottocarico della spina dorsale e del bacino. Conviene andare dal medico già con la radiografia, o rischio di beccarmi i raggi inutilmente?
Mi scuso se mi sono dilungato tanto e vi ringrazio anticipatamente per il temo dedicatomi.

[#1] dopo  
Dr. Alberto Grasso

28% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
La figura professionale medica piu' idonea ,innanzitutto per avere una diagnosi sicura , e , poi per avere indicazioni sul percorso terapeutico da seguire e' quella del Fisiatra.
Sicuramente sarebbe preferibile recarsi a visita con una x-grafia completa del rachide in orto e clinostatismo e con un esame baropodometrico sia statico che dinamico , cio' al fine di fornire allo Spacialista Fisiatra che consultera' gli elementi base strumentali per una corretta diagnosi e programma riabilitativo.
Badi bene che l'esame baropodometrico statico e dinamico di solito viene eseguito presso Officine ortopediche o da Posturologi , ma Le consiglio prima di farlo vedere allo Specialista.
Cordiali saluti
Prof.Alberto Grasso

[#2] dopo  
Utente 316XXX

Professore la ringrazio per la sua risposta.
Avrei però delle altre domande da porle:
1)la x-grafia di cui lei mi ha parlato è la sottocarico che mi ha detto di fare il medico di base, o si tratta di un altro esame?
2) Noto che un polpaccio è leggermente più grande (circa 1 cm di circonferenza) rispetto all'altro: può questo essere dovuto allo squilibrio posturale?
3) La postura scorretta può essere realmente collegata ad una malocclusione? Inoltre è la malocclusione ad incidere sulla postura o l'inverso?
4) Per il momento sono iscritto in palestra, ma sto cercando di evitare tutti gli esercizio che vadano a gravare sulla schiena, preferendo gli esercizi che mi lasciano un ROM più ampio... dovrei momentaneamente abbandonare, o posso continuar senza "pericoli"
5) Anche se per dirlo servirebbe una visita diretta, in genere questi problemi (scoliosi/cifosi) sono risolvibili a 23 anni o è già troppo tardi?
Ancora una volta la ringrazio per il suo tempo dedicatomi.

[#3] dopo  
Dr. Alberto Grasso

28% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2017
SI ALLA PRIMA DOMANDA
SI ALLA SECONDA DOMANDA
LA MALOCCLUSIONE INCIDE SULLA POSTURA
UO' CONTINUARE LA PALESTRA
I PROBLEMI DI SCOLIOSI O CIFOSI A 23 ANNI NON SONO MODIFICABILI MA CORREGGIBILI CON ADEGUATO TRATTAMENTO POSTURALA
Prof.Alberto Grasso

[#4] dopo  
Utente 316XXX

La ringrazio nuovamente per il suo tempo e le sue repentine risposte che mi hanno aiutato a sciogliere i miei dubbi

Cordiali saluti.