Utente 344XXX
Salve,
vi scrivo per chiedervi un parere: 11 giorni fa sono scivolata su delle scale. Ho battuto fortemente a terra tra il gluteo e la coscia destra, e ho urtato violentemente il polpaccio contro il corrimano "strisciandolo" al medesimo per tutta la sua lunghezza. Non mi sono ferita, ma solo procurata due vistosi ematomi nelle aree interessate. Sul momento ho applicato una pomata antinfiammatoria (ero in vacanza all'estero, mi sono arrangiata con ciò che ho trovato) per qualche giorno. Ho avvertito dolore, soprattutto al polpaccio, per le prime 4 o 5 ore dopo l'urto, dopodiché ho continuato le mie normali attività senza alcun tipo di problema: ho camminato, nuotato, il tutto senza sentire mai dolore se non, un pochino, al risveglio. Il dolore si manifestava e si manifesta ancora solo facendo pressione sulle due zone "colpite", nelle quali si sente al tatto un po' di gonfiore. Quello che mi spinge a chiedere il parere è il fatto che, mentre il gonfiore nella zona sotto al gluteo si sta attenuando (e quindi anche il dolore alla pressione), nonostante l'ematoma ancora vistoso, nell'area interessata dall'urto sul polpaccio il livido è meno scuro, ma il polpaccio è ancora un bel po' gonfio, la pelle è molto "tirata" e facendo pressione avverto un dolore piuttosto intenso. Ho applicato in questi ultimi giorni Ematonil Plus, ma anche per spalmarlo sento piuttosto male. Non ho esperienza di traumi di questo tipo, quindi mi chiedo se sia il caso di farlo controllare al medico o se è un decorso normale, tenuto conto che continuo a non avvertire dolore né a riposo, né in movimento.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Marco Di Gesù

28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
SAN GIOVANNI GEMINI (AG)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Salve. E' assolutamente il caso di farlo valutare a un medico. Preferibilmente associando, ma questo a discrezione di chi avrà la possibilità di visitarla, una ecografia muscoloscheletrica. Seppur dal riferito non è possibile certamente fare diagnosi, potrebbe trattarsi di un ematoma o di una su complicanza. Per questo occorre che sia valutata e la gestione con la pomata potrebbe non essere sufficiente. In bocca al lupo.
Dr. Marco Di Gesù
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione
www.fisiatrainterventista.it

[#2] dopo  
Utente 344XXX

Gentile dottore, la ringrazio per la sua risposta. Martedì andrò dal mio medico di base.
Cari saluti!