A 20 giorni dall' infortunio mi si gonfiano diversi linfonodi all' ascellari all' altezza del

Salve dottore,
le scrivo perchè è da circa un mese che ho i linfonodi,zona ascelle e inguine, gonfi.
il tutto è cominciato circa un mese fa, durante una corsa mi sono infortunato(borsite che si è ulcerata)provocando il gonfiore di un linfonodo inguinale sinistro. A cusa dell' infortunio ho seguito una cura di antibiotici per circa 10 giorni e riposo.
dopo circa 10 giorni dall' inortunio mi si è gonfiato un altro linfonodo inguinale a destra, ho sentito il mio dottore e pensa sia dovuto all'allenamento sostitutivo alla corsa, che ha provocato un infiammazione al traverso.
A 20 giorni dall' infortunio mi si gonfiano diversi linfonodi all' ascellari all' altezza del capezzolo.
Al punto d'accordo col mio dottore faccio alcuni esami del sangue:ematocromo, elettrofresi,proteina C, ves, mononucleosi,toxoplasma, citomegalovirus, che risultano tutti negativi, hiv a 95 giorni dall' ultimo rapporto occasionale e risulta negativo anche quello.
L'altro giorno mi si gonfiano anche i linfonodi ascellari a sinistra.
La cosa che mi preoccupa è che tutti gli esami sono risultati negativi.
Il mio medico sospetta che per l'inguine sia dovuto alla borsite, mentre per quelli ascellari pensa si tratti di accumuli di grasso dovuti all' aumento di peso che ho avuto nell' ultimo mese a causa del riposo forzato(sono aumentato di circa 8 kg).
Volevo chiederle se secondo lei è possibile che si formino degli accumuli di grasso in così poco tempo?
Con un test HIV a 95 giorni (dovrebbe essere l'ELISA di quarta generazione) posso stare tranquillo?
Per vedere se effettivamente sono linfonodi o accumuli di grasso che esame è più opportuno eseguire?
[#1]
Dr. Flavio Borgomastro Medico di medicina generale, Dietologo 111 4 8
gentile utente,
il test hiv ha una sensibiltà del 97% se eseguito a 40 giorni dal rapporto a rischio e del 100% se eseguito dopo 6 mesi.Lei lo ha fatto dopo 95 giorni quindi credo possa essere sufficentemente sereno.Tuttavia potrà ripetere l'esame al sesto mese.
Per quanto riguada un esame che potrebbe essere dirimente,può eseguire un'ecografia dei linfonodi ascellari e inguinali che potra fornirle informazioni aggiuntive sulla natura dei linfonodi.
Distinti saluti.

Dr. Flavio Borgomastro
Medicina Generale e Nutrizione
IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE IN ALCUN MODO UNA VISITA MEDICA
Distinti saluti

[#2]
dopo
Utente
Utente
salve dottore,
stamane ho eseguito l'ecografia e è risultato che tutti i rigonfiamenti nella zona ascellare sono dovuti a accumuli di grasso, ma invece nella zona inguinale sono linfonodi infiammatori leggermente ingrossati.
A questo punto mi sorgono alcuni dubbi:
visto che gli esami del sangue eseguiti il mese scorso non hanno trovato niente a cosa può essere dovuto l'ingrossamento dei linfonodi?
è meglio eseguire altri esami del sangue?
la ringrazio
saluti
[#3]
Dr. Flavio Borgomastro Medico di medicina generale, Dietologo 111 4 8
gentile utente,
i linfonodi inguinali reattivi sono una condizione diciamo normale e frequente nella popolazione perchè drenano vari distretti tra cui quelli genitali.
Può stare serena
[#4]
dopo
Utente
Utente
salve dottore,
scusi se la disturbo di nuovo, oggi ho ricevuto il referto e oltre ai linfonodi nella zona inguinale tutii non superiori al cm, ne sono stati trovati alcuni nella zona ascellare.
Mi devo preoccupare?
è meglio che ripeta il test HIV? o può essere dovuto ad altro?
[#5]
Dr. Flavio Borgomastro Medico di medicina generale, Dietologo 111 4 8
gentile utente,
ma non mi aveva già detto che i linfonodi ascellari erano di natura adiposa?
Per quanto riguarda il test HIV si ripete dopo 3 e poi dopo sei mesi dall'ultimo rapporto.
Io comunque non mi allarmerei più di tanto.Tuttavia si rivolga al suo curante il quale potrà associare a questi esami un adeguato esme obiettivo .
[#6]
dopo
Utente
Utente
si scusi ma ho fatto un po di confusione il referto andava collegato alle immagini perchè non specifica desta e sinistra.
Ed è risultato che i linfonodi gonfi, che passano di poco il cm si trovano solo a sinistra sia ascelle che inguine,molto probabilmente dovuti alla ferita infetta di un mese e mezzo fa(al momento dell' ulcerazione erano molto più gonfi di adesso) nell'ascella destra non è presente alcun linfonodo ma accumuli di tessuto adiposo e all' inguine non passano il mezzo cm(nella norma).
Volevo inoltre chiederle se si trattasse di HIV la linfoadenopatia non sarebbe sistemica? non avrei dovuto trovare anche qualche linfonodo all'ascella destra al collo e sul dorso?
la ringrazio di nuovo
[#7]
Dr. Flavio Borgomastro Medico di medicina generale, Dietologo 111 4 8
si certo l hiv da una linfoadenopatia generalizzata
[#8]
dopo
Utente
Utente
questo mi tranquilliza molto, visto che è da mesi che non ho altri linfonodi ingrossati...
La ringrazio ancora e le chiedo scusa se ho insistito un pò ma con l'hiv sono un po paranoico basta poco per alimentare ansia e paura

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa