Utente
Salve sono un ragazzo di 20 anni, diciamo che 20 anni c'è li ho solo all'anagrafe perchè in realtà fisicamente sono molto più piccolo..Non credo che la mia crescita sia stata ultimata perchè ad occhio si vede che non sono formato, anche in viso sembra di avere 15-16 anni..Da un po' di tempo mi capita di avere dei dolori nelle ossa , soprattutto nella schiena, nelle mani, nel busto , è una cosa che può dipendere dalla crescita delle ossa?...Anche perchè non sono fissi sono saltuari durano un po' e poi se ne vanno...Da premettere che rispetto ai miei coetanei sono stato sempre più piccolo nello sviluppo...Cosa credete che possa essere?

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Non è possibile valutare a distanza dei sintomi così vaghi; forse le farebbe bene praticare uno sport, per rinforzare la muscolatura e acquistare più sicurezza in se stesso. Magari qualcosa di non competitivo, fa già troppi paragoni con gli altri ragazzi e si complica la vita...
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente
Ha ragione mi sono espresso male...Quello che volevo sapere è semplicemnte, è possible che in virtù di un processo di crescita le parti interessate possano essere sentite indolensite dal paziente?

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
No, anche i cosiddetti "dolori di crescita" che alcuni bambini avvertono non sono in realtà dovuti alla crescita.
La crescita delle ossa non si può vedere "a occhio" ma mediante radiografia e comunque intorno ai 20 anni nei maschi le ossa non crescono più. In compenso lo sport può rendere più armoniosa la struttura del corpo, sviluppando i muscoli, se il suo desiderio è sembrare più "adulto".
Franca Scapellato