Utente
Gentile medici.
sono due settimane che ho un infezione alle vie urinarie.. tracce di sangue nelle urine,bruciore quando urino e sensazione di peso al bassoventre,ho preso neo-furadantin per una settimana ma nn ho sortito effetti positivi,la dottoressa m ha consigliato di aspettare qualche giorno e di fare l'urinicultura.Poi oggi mi è gonfiato l'occhio sotto,vicino al naso,nell'angolo... e ho anche un pò di puntine nelle braccia.. ho paura che le 3 cose siano collegate e che ho qualcosa di grave... saranno cose non collegate? per favore rispondete,essendo un pò ipocondriaca sono molto preoccupata.
grazie.

[#1]  
Attivo dal 2010 al 2011
Gent.ma Utente,

uno degli errori più comuni che si commettono è quello di sottodosare la Nitrofurantoina che, secondo le Linee Guida Europee, dovrebbe essere somministrata ogni 6 ore. Tra l'altro, in una donna in età fertile il primo trattamento antibiotico è il Cotrimossazolo ogni 12 ore per tre giorni, non la Nitrofurantoina.

n una donna della Sua età la sensibilità dei batteri è piuttosto omogenea e, solitamente, a questo stadio non c'è bisogno di urinocoltura perché il secondo step del trattamento è piuttosto costante (inoltre sono sufficienti 24 ore di stop antibiotico per eliminarlo in questo caso). Ad ogni modo, l'errore concettuale di fare urinocolture a destra e a manca è piuttosto comune in Italia a causa delle generalizzata scarsa preparazione dei Medici (tutti i Medici) a proposito della terapia antibiotica, quindi non sono stupito. Sarebbe sufficiente uno stick urinario (ogni Medico di Medicina Generale appena degno di questo nome li dovrebbe tenere in studio) per cercare la presenza di nitriti e la diagnosi è fatta senza troppe urinocolture.

Quanto agli altri sintomi che lamenta non sono in grado di fornirLe un'opinione attendibile senza un esame diretto. Né c'è la minima possibilità di rassicurarLa in proposito realisticamente. Le rassicurazioni peggiorano la situazione perché se ne cercano continuamente altre che non possono essere date in maniera attendibile. Una condotta più razionale sarebbe quella del contatto con il Medico.