Tosse secca da corpo estraneo in gola

Egregi Dottori,
mia mamma da più di 15 anni ha un problema persistente di tosse secca, che spesso durante la giornata, non la lascia quasi respirare per 5 minuti.
Lei dice di sentire qualcosa in gola, da li inizia a tossire, diventa viola, le vene del collo si gonfiano. La tosse non passa bevendo acqua e a volte, quando arriva mentre sta mangiando, rigurgita.
Abbiamo escluso reflusso grastroesofageo, in quanto tutti gli esami fatti fare dall'otorino e dal gastroenterologo hanno avuto esito negativo. Dopo aver fatto un paio di anni fa, una lastra ai polmoni, il pneumologo le disse che aveva l'organo "rovinato" come una persona che fuma da vent'anni. Ecografia alla tiroide negativa. L'unica cosa che l'ha fatta star meglio, sono state gocce con codeina, ma la fanno vomitare, in quanto intollerante. Io sono molto preoccupata perchè dopo tutti questi anni di tosse continua, è molto dimagrita, ha sempre dolori allo sterno e ho paura che il suo cuore possa risentirne (i polmoni a quanto pare si sono già rovinati anche perchè lei non ha mai toccato una sigaretta). E' una persona molto apprensiva soprattutto nei confronti della sua famiglia, quindi si era ipotizzato anche che potesse essere uno stato ansioso. Io leggendo su internet ho anche pensato che possa poter centrare qualche malattia reumatologica (lei ha le ultime falangi delle dita delle mani deformate dall'artrosi). Chiedo se possibile un vostro consiglio su come agire per poter trovare la diagnosi giusta al suo problema, lei non si lamenta mai per non far pesare nulla e perchè è una donna forte, ma noi siamo molto preoccupati per la sua salute. Ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Cara utente, non ha specificato quale sia la diagnosi pneumologia, nè come sia stato escluso il reflusso.
Ad ogni modo una broncopatia cronica, nelle sue riacutizzazioni può giustificare la tosse di sua madre.
Non sbaglia quando cita anche possibili fenomeni psicogeni.

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio Dott., ringrazio per la risposta.
Appena posso segnalerò i vari esiti degli specialisti per farvi avere un quadro più definito.
Mi domando: nella broncopatia cronica non si espelle grande quantità di muco? La tosse di mia madre è secca. Oltretutto il medico, da quanto so, le aveva detto che i polmoni irritati erano conseguenza della tosse, non la causa.
Ieri ha fatto un'altra ecografia alla tiroide, aspettiamo gli esiti.
Grazie ancora intanto. Cordiali saluti.


[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
La quantità di muco è spesso legato all'entità della flogosi.

Saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa