Utente
Buonasera,
sono una ragazza di vent'anni appena tornata da una vacanza distruttiva, dove Il maledetto mal di testa che mi accompagna da qualche giorno e una forte carica adrenalinica, mi preoccupano e non poco. In 20 giorni di vacanza mi sono sbronzata pesantemente 2 notti e, dell'ultima ne porto ancora i segni.
Ben 5 cocktail, un 4 bianchi; Vodka GinLemon; 2 Long Island; un Sex on the beach e un paio di shortini di cui non conosco l'entità ne la consistenza (Perché troppo poco sobria per deciderne il contenuto) mi mandano in tilt una delle prime notti di vacanza. Il risultato? Forti capogiri.
C'è di più distruttivo, 4 sere fa, siamo andati sul pensante, 8 shortini, ovviamente bevuti tutti d'un fiato, di Assenzio. La miscela era: assenzio, sambuca e bayles (li elenco per farle comprendere al meglio i tipi di bevande) Li' mi son sentita davvero male, dopo l'euforia e scemenza iniziale, ho avuto un collasso, dove nemmeno le sberle e un infinità di pizzicotti mi hanno svegliata. Mi sono "ripresa" dopo circa 3 ore, a casa, meglio non precisare lo stato.
Si è bevuto anche l'ultima notte di vacanza, in modo molto più leggero, l'unica cavolata che ho fatto, è quella di associarla ad una bustina di oki per tenere a bada il mal di testa e, evitare di sentirmi male durante il viaggio in aereo.
Ho esagerato e sono stata un incosciente, non c'è ombra di dubbio. Preciso, non sono abituata a bere, di solito quando esco con gli amici cerco di evitare anche la birra. Ora la mia paura/domanda è: rischio qualcosa?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
gentile Signorina

un mal di testa persistente impone una visita medica diretta ,
è un sintomo che non va sottovalutato , benchè spesso non significativo ,

le consiglio di rivolgersi al più presto al suo curante che saprà indirizzarla al meglio ,


Dr. Salvatore Bartolotta

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. Ho parlato col mio medico, benché amico dei miei, non ho potuto raccontare per filo e per segno quello che mi è successo (avrebbe spifferato il tutto durante qualche cena, conoscendolo). Il mal di testa, è stato considerato banale e dovuto alle notti insonni, alla stanchezza, ma la mia preoccupazione è dovuta principalmente a questa carica adrenalinica che mi inonda. Mi spiego meglio, un paio di giorni fa, durante una corsetta serale ho fatto 50 minuti senza fermarmi mai, senza sentirne la stanchezza, può sembrare una cosa normalissima, ma non lo è per me, che (normalmente) dopo 15 minuti di corsa, sono a pezzi.
Ora mi chiedo, può l'alcol considerarsi una sostanza dopante? O dovrei preoccuparmi ulteriormente di aver ingerito qualcosa, di cui non sono a conoscenza, che mi provoca questi effetti?
La ringrazio per la disponibilità.

[#3]  
Dr. Salvatore Bartolotta

24% attività
0% attualità
12% socialità
CALTANISSETTA (CL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Ribadisco , un mal di testa persistente ( sopratutto in una giovane donna) IMPONE una visita medica .
Per visita si intende un'esame dettagliato ed eventualmente approfondimenti radiografici , non una chiacchierata!

I Suoi abusi alcoolici dovrebbero essere perfettamente superati e metabolizzati ormai.

Anche se qualche malintenzionato avesse aggiunto alle sue bibite sostanze stupefacenti l'effetto dovrebbe ormai essere svanito.

Può sempre fare un esame tossicologico delle urine.

Dr. Salvatore Bartolotta