Utente
Con 9000 extrasistole la coronografia è più rischiosa?La si può evitare facendo prima la risonanza magnetica?La prova da sforzo non è stata portata a termine x un dolore manifestatosi all'inizio della prova.E'vero che con i nuovi metodi la coronografia è meno invasiva?Quanto dura la degenza in ospedale?Si resta per una notte in terapia intensiva?.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Se la frequenza cardiaca non è sinusale la RM cardiaca può risentirne nella qualità delle immagini ed inoltre non è il gold standard per lo studio del circolo coronarico.
Lo stesso vale per la coronaro - TC anche se sono in funzione apparecchi di ultimissima generazione che ovviano a questo inconveniente. Ma sono disponibili solo in sparuti centri.
La coronarografia, se eseguita da mani esperte in un centro attrezzato e per indicazioni valide è un esame che dura in tutto 30 - 45min, molto esplicito nella visualizzazione del circolo coronarico e che permette, se ce ne fosse la necessità l'angioplastica e l'impianto di uno o più stents in corso d'opera.
Si resta in UTIC una notte e poi si torna a casa.
Può farla senza problemi.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola