Utente
Buongiorno,
Vi scrivo in merito al mio stato di salute generale; per circa tre mesi ho avuto delle perdite quasi quotidiane al di fuori delle mestruazioni, di colore marrone. Ho fatto una visita ginecologica - per la prima volta - e dopo un controllo generale mi è stato detto che possono essere fisiologiche. Successivamente però le perdite sono diventate più abbondanti e di colore rossiccio, tanto da non capire se si trattasse di perdite abbondanti o mestruazioni scarse. Una settimana fa ho avuto queste semi-mestruazioni per 3-4 giorni, ora è da una settimana che non ho nulla. In concomitanza sto avendo un dimagrimento continuo, ora peso 50 chili, polso 15 cm altezza 163. All'età di 15 anni sono stata anoressica e so che se scendo al di sotto dei 51 nel mio caso compare l'amenorrea. Mangio normalmente e faccio attività fisica quasi tutti I giorni (un'ora di camminata), prendo un farmaco antipsicotico da più di un anno ormai, che non mi ha mai dato problemi significativi.
Volevo sapere se questo continuo dimagrimento e le irregolarità del ciclo siano da considerarsi un qualche tipo di campanello d'allarme nel mio caso. Resto in attesa di una vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se lei continua a mangiare come sempre, svolge la solita attività fisica e perde peso ciò è meritevole di approfondimenti dianostici.
A cominciare dalla funzionalità tiroidea.
Se lei volontariamente ha ridotto l'apporto calorico o aumentato il dispendio energetico è ovvio che perda peso: ciò potrebbe indicare una recrudescenza del disturbo alimentare da portare all'attenzione di chi la segue.
Per quanto attiene alle sue meno - metrorragie e i suoi spotting, la affermazione che "possono essere fisiologiche" non significa nulla.
Se il ginecologo le ritiene fisiologiche le dice "non si preoccupi, sono perdite fisiologiche"; se le ritiene possibile spia di alterazioni dell'apparato genitale od ormonali provvede a prescrivere gli esami adatti e ad effettuare una visita approfondita, che comprenda ALMENO una ecografia transvaginale e nel caso una isteroscopia.
Tra l'altro con queste pedite lei va incontro a deplezione di ferro e se continuano prima o poi si ritroverà con una anemia da carenza di ferro.
Faccia presenti queste cose al Ginecologo e se non lo vede sufficientemete competente senta un asecondo parere.
Può informarmi se vuole.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Caldarola,
la ringrazio per la risposta tempestiva; per quanto riguarda alimentazione ed attività fisica non ho apportato modifiche drastiche, sono abitudini consolidate, anzi mangio di tutto senza esagerazioni nè privazioni.
A seguito dell'ecografia pelvica non sono stati trovati, almeno apparentemente, polipi o lacerazioni; seguirò il suo consiglio, ovvero sentire un secondo parere in merito ed eventualmente sottopormi ad altri esami.

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Perfetto,
mi pare una eccellente strategia.
saluti cari,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola