Utente
Buongiorno,
ecco il mio problema: da un paio di settimane avverto una strana sensazione alla gamba destra, si tratta principalmente dell'interno, dalla caviglia fino a quasi il ginocchio. E' come se fosse parzialmente "addormentata" se la tocco ne ho sensibilità, percepisco lo stimodo del dolore, ma sempre con un leggero sentore di intorpidimento della parte. Se la osservo, il colorito è identico all'altra gamba nella quale non ossevo nessun fastidio simile. Un'altra cosa che mi sta succedendo dallo stesso periodo è quello di svegliarmi quasi ogni mattina con le borse agli occhi, fastidio di cui non avevo mai sofferto in precedenza, e ho notato che non è un fattore legato all'alimentazione, poichè si verifica sempre. Ho pensato che questi due fattori possano essere collegati magari ad un problema della circolazione linfatica, ma sarebbe una novità dato che non soffro di ritensione idrica, ma chissà magari con il tempo i malanni arrivano prima o poi.
Mi rendo conto come questi sintomi possano essere magari irrilevanti, ma chissà forse dovrei indagare sulla cosa, prima di averne altri in aggiunta.
Grazie per i consigli che potrete darmi.
Cordiali saluti
Valentina

[#1]  
Dr.ssa Maria Morena Morelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Valentina,
la sensazione descritta (“..dalla caviglia fino a quasi il ginocchio..come se fosse parzialmente "addormentata" ..ho sensibilità, percepisco lo stimolo del dolore..leggero sentore di intorpidimento..il colorito è identico all'altra gamba..”) può ricollegarsi a cause alquanto diverse.
Eventuali deficit circolatori (sia distretto arterioso che venoso) o compromissioni di radici nervose (la cui irritazione/compressione può determinare la comparsa di alterazione della sensibilità – parestesie – o riduzione della stessa – ipoestesie) richiedono, per essere adeguatamente indagati, la valutazione obiettiva degli arti, la palpazione dei polsi arteriosi, manovre posturali, etc….
Inoltre, andrebbe approfondita la Sua anamnesi e si dovrebbero considerare abitudini posturali, sforzi, stati di affaticamento/stress, ‘stravizi’ alimentari (abuso di alcolici, fumo, allergie….) e non (inadeguato riposo) che potrebbero altresì spiegare lo svegliarsi con ‘le borse sotto gli occhi’.
Le consiglio una valutazione dal Suo medico di fiducia che, dopo avere ‘chiacchierato’ con Lei e soprattutto dopo averla visitata, potrà sicuramente tranquillizzarla.

Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli

[#2] dopo  
Utente
grazie per le sue indicazioni.
Di sicuro parlerò con il mio medico, per capire se c'è qualche accertamento che devo fare... magari il mio stile di vita ultimamente non si è modificato, ma magari si sono accumulati dei cattivi comportamenti. In effetti spesso mi capita di dormire pochissimo e poi recuperare tutto con 10-12 ore di sonno ogni tanto che di sicuro non sarà una condotta salutare. Cosiccome cattive abitudini posturali... da quasi un mesetto non riesco più (o non ho molta voglia) ad andare in palestra, pensando di ovviare con uno stile di vita dinamico, che poi ha solo lo stress di molto dinamico. Dato che il corpo non mi da più allarmi chiari, forse devo darmi io stessa una regolata. Grazie ancora per la tempestività della risposta.