Utente 440XXX
Gentil.mi medici, sono un ragazzo di 27 anni studente universitario, faccio una vita sedentaria in generale. Dalle ultime analisi del sangue che mi sono fatto (questo mese) un po' tutti i valori sono nella norma, tranne questi valori che vorrei attenzionaste con me (sono particolarmente preoccupato, la notte nemmeno dormo sia per questa situazione che per un mio problema legato da molti anni ad ansia e depressione):

Transaminasi gpt (alt): 57 u/l (Rif. 10-41)
Colesterolo totale: 298 mg/dl (Rif. 150-200)
Trigliceridi: 278 mg/dl (Rif. 60-175)
Colesterolo HDL: 49,3 mg/dl (Rif. 40-100)

Inoltre le urine:
Urobilinogeno: 2 mg/dl (Rif. Inf. a 1 mg/dl)
Proteine: 30 mg/dl (Rif. Assente)

Il mio medico di famiglia mi ha rassicurato che è un problema legato al colesterolo (tutti i valori alterati qui presenti), ma essendo ipocondriaco ho letto molte cose su internet, soprattutto le transaminasi che se alte possono essere la spia di un'infezione ben più ampia (ho il terrore delle malattie es. Mononucleosi, epatite, etc.), per non parlare dei rischi legati al colesterolo (sto cercando in ogni modo di evitare cibi grassi e assumo sotto consiglio del medico degli integratori per il mantenimento dei normali valori di colesterolo).. Vi prego, voi cosa ne pensate di questi valori? Tutti gli altri li ho omessi perché nel range. Vi ringrazio anticipatamente e scusatemi se sono così complessato.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
Il suo quadro lipidico, specialmente i trigliceridi, è alterato perchè se i dati del suo account sono corretti lei è ai limiti dell'obesità.
Gli integratori per abbassare il colesterolo non le servono a nulla, anche perchè è verosimile che lei ne abbia una iperproduzione da parte del fegato su base genetica.
Se deve fare terapia ipocolesterolemizzante deve assumere una statina di cui è certa l'azione di riduzione del rischio vascolare di ca. il 30%.
Prima io proverei a cambiare le abitudini di vita, tentando di dimagrire 10Kg in circa due mesi (mangiando meno) e facendo ogni giorno una passeggiata a passo svelto di un'ora.
Non trascurerei un introito di acqua giornaliero di almeno 2 litri al giorno.
La alterazione delle transaminasi che riferisce è verosimilmente da imputare a fegato grasso: questo lo può accertare con una ecografia dell'addome e dal punto di vista sierologico può escludere la presenza di epatiti croniche virali con i Tests per HBV e HCV che il suo medico sicuramente conosce.
E' importante che lei accerti di non essere iperteso, il che potrebbe spiegare la presenza di proteine nelle urine, esegua un ECG e un Ecocardiogramma color doppler, per valutare se il peso abbia già cominciato a danneggiare il suo cuore, ma soprattutto che bruci più calorie di quelle che introduce altrimenti non dimagrirà mai.
Dopo un mese la situazione lipidologica va rivalutata e vedrà che i trigliceridi probabilmente caleranno. Il colesterolo forse meno.
Chiaramente ripeta l'esame delle urine ed esegua una urinocoltura .
Questo è il mio parere, nel suo esclusivo interesse.
Tra un mese se vorrà mi potrà informare.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Gentil.mo dottore, la ringrazio per il suo parere riguardo la situazione che ho esposto. Il mio peso reale è sui 76 kg, ma nell'atto di inserirlo nel profilo posso solo mettere o meno di 70 o più di 80 kg. Probabilmente sono anche un po' iperteso, spesso soffro di stati fortemente ansiosi dovuti al mio carattere un po' debole. Ho il terrore delle conseguenze dovute a questi valori, spero di potermi riprendere e far ritornare i valori a livello normali. Lei pensa possa essere ancora recuperabile? La ringrazio anticipatamente.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Certo!
Ma l'Ipretnsione arteriosa se c'è va accertata e se non risponde al cambiamento delle abitudini alimentari e di vita va trattata farmacologicamente, dopo averla confermata con un holter Pressorio/24h (ABPM)
Poco interessa perchè lei abbia la pressione fuori del range raccomandato (>120/70mmhg): se per ansia o per cause genetiche: gli organi bersaglio vengono danneggiati ugualmente.Il cuore e i reni in primis.
Perciò si accerti di essere davvero iperteso, faccia l'Ecocardio, se vorrà segua le semplici regole che le ho esposto e tra un mese ci riaggiorniamo.
Assetto lipidico compreso.
Cordialità,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 440XXX

La ringrazio per la sua risposta esauriente! le volevo chiedere una cosa riguardo un dubbio personale: è da diversi giorni che le mie mani e piedi risultano più freddi delle altre parti del corpo: può essere dovuto al colesterolo alto o alle transaminase più alte? mi scuso se continuo a disturbarla, ho sempre il terrore di avere qualcosa, anche se sto facendo da settimane una dieta per mgliorare i miei valori e prendendo farmaci specifici per contrastare il colesterolo sotto consiglio del medico, temo sempre di avere qualche infezione virale o altro, anche se, a parte questo sintomo (e tanta tensione muscolare e crampi ai piedi dovuto probabilmente alla mia infinita paura) non ho altro (sono molto fissato sul valore della transaminasi alt a 57: è un valore molto alto?).
La ringrazio anticipatamente per una risposta.