Utente
Buongiorno gentili Dott.

il mio ragazzo di 26 anni da circa 2 mesi ha iniziato a perdere peso rapidamente (non è da lui visto che ha sempre fatto fatica a perdere peso) in più non mangia più con gusto é apatico, non si spiega tutto questo e non me lo spiego neanche io. Tutto è iniziato a nelle vacanze di natale, ha iniziato ad avere questo dimagrimento con annessa una sensazione di malessere è una febbricola serale, poi dopo una settimana ha fatto una tac addominale che doveva fare da tempo perché aveva sempre l'addome gonfio, che non ha evidenziato nulla di che. Poi io medico gli ha fatto fare una serie di analisi del sangue pcr ves emocromo ecc. l'unica cosa che risultava "mossa" erano le transaminasi alt mentre quelle got erano normali. Poi il peso continuava a scendere 5 kg in 3 settimane,in più ha sento è un fastidio
Al fianco sinistro,feci gialle 'con spesso cibo non digerito in più ha il uno strano disgusto per i cibi "grassi". allora il medico gli ha fatto fare una rmn addome +colangiografia risultato tutto negativo tranne per una steatosi epatica. Abbiamo fatto vedere sia la Tac sia la rmn dal primario del San Raffaele di chirurgia del Pancreas e ha confermato la negatività degli esami. Il primario a nostra domanda "ma e possibile che non si veda niente poiché abbiamo fatto gli esami troppi presto? Lui ha risposto "questo non lo possiamo sapere", però ha anche scritto nel referto della visita che non ci sono problemi a livello addominale. Ora io
Mi chiedo, siccome continua a stare così a distanza di 2 mesi, cosa mi consigliate di fare?
Quali potrebbero essere le cause di tutto questo?
Premetto che il mio fidanzato non è più sportivo da anni e fuma parecchio

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,
che scriva lei al posto del suo ragazzo è già un indizio molto importante.
Mi pare che abbia fatto tutte le indagini strumentali per escludere neoplasie e in particolare neoplasie pancreatiche o delle vie biliari.
La risposta del primario del S. Raffaele francamente mi lasci allibito: quando avrebbe voluto fare gli esami a tumore inoperabile?
La steatosi epatica può essere indice di una alimentazione scorretta e responsabile dell'innalzamento della GPT.
In quanto alla presenza di cibo indigerito nelle feci, le cause possono essere molteplici: la funzione esocrina pancreatica è stata indagata o ci si è fermati a escludere il tumore?
Si è presa in considerazionne una gastroscopia?
Gli esami ematochimici che ha fatto che cosa comprendevano?
Un esame chimico fisico delle feci, la valutazione almeno del potere triptico, della Calprotectina fecale sono stati effettuati?
Folatemia, Vit. B12, Vit D, ferritina sono nella norma?
Senza questi dati funzionali sia la TC che la Colangio RM restano delle cattedrali nel deserto.
Forse è bene che più che ad un chirurgo pancreatico vi rivolgiate a un ottimo gastro enterologo che per attidutine è più propenso ad una valutazione complessiva del problema.
Telematicamente io non posso andare oltre.
Infine mi permetta di concludere che uno che fuma parecchio alla sua salute non ci tiene: perchè si espone a rischi vascolari e oncologici molto concreti e a disfunzioni gastriche altrettanto inevitabili.
Responsabilizzi il suo uomo: non ha bisogno di una crocerossina e se ne ha bisogno non deve essere lei ma un bravo Psichiatra (e non certo perchè sia matto) .
Mi faccia sapere se vorrà,
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Prima di tutto la ringrazio per la risposta. Il motivo per cui ho scritto é dato dalla preoccupazione che ho per la persona che amo, posso affermare con tutta la capacità autocritica che ho, che il nostro rapporto é mediamente sano. Per quanto riguarda la sua salute, rimango comprensibilmente preoccupata. Per quanto riguarda gli esami che ha fatto ematochimici quelli che ha svolto sono i seguenti : ves, Pcr, tempo di protombina, complemento c3, ocomplemento c4 tutti negativi, ft3 altino(4,3), calpoprotectina nelle feci leggermente alta (59), emocromo completo, Lipasi, amilasi (negativi) Ha svolto circa un anno fa una gastroscopia che ha rilevato: ernia iatale 3cm, mrge, Metaplasia intestinale completa, gastrite cronica. Il motivo per cui siamo andati da un chirurgo del pancreas é perché glielo ha consigliato il suo medico di base, riscontrando sintomi vicini ai problemi al pancreas, per quanto riguarda l affermazione dello stesso, si riferiva al fatto che gli esami strumentali sono stati svolti subito all apparire dei primi sintomi, e che potrebbe eventualmente uscire qualcosa in seguito. Lei é d accordo con questo? Inoltre, purtroppo non abbiamo ancora trovato un buon gastroenterologo che prenda in considerazione la situazione nel complesso. Dato che é stato così gentile e soprattutto molto competente, potremmo eventualmente sentirci privatamente via mail? Così da eventualmente consigliarci un gastroenterologo, cosa che non si può fare qui.eInoltre le chiedo, dalla sua esperienza, quale potrebbe essere la causa di tutto questo? Sono preoccupata per la sua salute, e anche lui, negli ultimi giorni.. È parecchio giù di morale.
La ringrazio moltissimo.

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Guardi, non c'è nessun problema ad indicarle due nomi di cui mi fido molto:
Il dott. Cosentino che visita a Milano e il dott. Favara che visita nel Comasco.
Sono specialisti seri e non vendidori di fumo e sono ottime persone.
I dati per contattarli li trova su MI+ di cui sono consulenti come me.
cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola