Utente
Salve, ho 18 anni, due mesi e mezzo fa ho iniziato a sentire un dolore all'inguine sinistro che si è successivamente spostato più in alto. Sono andato da un ortopedico e, dopo un po' di test, ha detto che ho una pubalgia (facevo palestra e un'ora di corsa al giorno e ha detto che è stata favorita anche a causa di una leggera dismetria dei miei arti inferiori) e mi ha dato da fare una Risonanza magnetica. L'ho comunicato al medico di famiglia e mi ha detto che esiste un iter e che non posso fare nessuna RMN senza prima aver fatto un'ecografia muscolare. Cosa devo fare? Faccio la risonanza come ha detto l'ortopedico o esiste davvero questo iter secondo il quale è obbligatorio fare altri esami prima di eseguire una RMN?
Grazie mille, saluti.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve.
Guardi, dica al suo medico che non esiste nessun iter.
Ha la ricetta dello specialista e quindi le può prescrivere la RM a carico del SSN.
La medesima è un esame innocuo che non espone a radiazioni.
Se dovrà farla con mezzo di contrasto, sarà sufficiente eseguire una creatininemia.
Eseguire una ecografia non servirebbe a nulla e aggraverebbe inutilmente la spesa a carico del SSN.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille, ma secondo lei allora perché il medico mi ha detto così? Disinformazione?

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Nel migliore dei casi.
saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
E il peggiore quale sarebbe?
Saluti.

[#5]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
la malafede o la totale ignoranza.....
saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille per la disponibilità, recensirò positivamente
Saluti.

[#7]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
buona serata a lei.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola