Fegato steatosico con area ipoecogena

Salve, per favore sono molto in ansia, ecco il referto.

05/04/2017
"Esame ostacolato da meteorismo.

Fegato(visualizzato parzialmente per via intercostale) di normale morfovolumetria ad ecostruttura addensata come da steatosi di grado severo ed a ecostruttura alterata a focolaio per la presenza di area sfumatamente ipoecogena del dt max di 26 mm in S4 limitrofa alla colecisti da riferire in prima ipotesi ad area indenne da steatosi ma meritevole di stretto follow up (ecografia tra un mese e mezzo) e/o approfondimento diagnostico con TAC con mdc.

VBI e VBE non dilatate

Colecisti aliatiasica a pareti regolari

Assenza di espansi in sede cefalo pancreatica

Milza nei limiti dimensionali, omogenea

Rene destro e sinistro nei limiti dimensionali con normale differenzazione cortico-midollare

Assenza di calcoli e/o stasi urinaria"

Ho effettuato questo esame di routine, dopo averne effettuata una identica nel luglio del 2015.

All'epoca nel fegato mi era stato riscontrato " fegato morfovolumetricamente nei limiti, ad ecostruttura addensata come da steatosi di grado moderato, assenza di lesioni focali ETG evidenziabili".

Il resto era tutto ok.

Ora il medico-ecografista mi ha detto che per l'ecografia del 05/04/2017 (quella di oggi), si tratta di una zona non colpita da steatosi e che andrebbe controllata tramite ecografie ravvicinate e al massimo dopo aver valutato le prossime ecografie (da ripetere a distanza di 1 mese l'una dall'altra) con TAC con mdc.

Io sono molto in ansia (contattero' il mio medico quanto prima),
sono completamente astemia anche se purtroppo in sovrappeso.
È possibile che sia qualcosa di molto grave?
Vi prego mi date un vostro parere?
Grazie
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
non credo proprio che lei abbia niente di grave.
Quindi si tranquillizzi.
Tuttavia io le consiglio di eseguire la TC prima e dopo mdc ed in subordine una RM epatocolecistica prima e dopo gadolinio così da chiudere definitivamente il capitolo, riacquistare la serenità ed evitare l'appuntamento mensile con l'ecografia che terrebbe sospesa per 29 gg al mese e le farebbe complessivamente pagare lo stesso denaro di una TC o di una RM.
Veda lei.
Io le ho riposto cone se il reperto l'avessero trovato a mia sorella. A cui avrei fatto lo stesso discorso.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua celere risposta dottore!
Ovviamente seguirò le indicazioni del mio medico e anche le sue per quanto riguarda gli approfondimenti.
Avrei un'ulteriore domanda..lo so che la Tac e la Rm servono proprio a chiarire, ma avendo fatto già l'ecografia posso escludere qualcosa di particolarmente grave? (Tumori maligni, cisti ecc)
Mi spiego meglio, se ci fosse stato qualcosa Di grave e conclamato, si sarebbe già visto?
E mi avrebbero ragionevolmente consigliato una tac urgente e non un'ecografia il mese prossimo...giusto?

Le chiedo scusa per le domande e la ringrazio per la sua gentile risposta
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Il suo discorso non fa una piega.
Ma io l'Eco non l'ho fatta e non posso dirle il mio parere diretto.
Ritengo che un controllo mensile sia solo stressante: poi che lei non abbia tumori...ne sono convito anch'io (scusi l'anacoluto è per dare incisività al discorso).
Si consulti pure con il suo referente di fiducia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Seguirò il suo consiglio e la terrò aggiornata! La ringrazio ancora per la risposta!

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa