Utente 259XXX
Salve gentili medici!
Dono il sangue dal 2008 e attualmente ho 28 anni. I miei valori di emoglobina ed ematocrito sono sempre stati tendenti ai limiti alti, l'emoglobina si è sempre attestata tra i 16.7 e i 17.4 mentre l'ematocrito tra i 47 e i 52.

Ultimamente dalle analisi del sangue che faccio come donatore vedo che, seppure l'emoglobina rimane perfettamente nella mia media, l'ematocrito tende pian piano a salire: a febbraio del 2016 era 50,5, a settembre 51,4 e dall'ultima analisi di un mese fa è risultato 52,5 su un limite massimo di laboratorio di 52 e l'emoglobina era a 17.1. Non capisco due cose: mi è capitato negli anni addietro di avere l'emoglobina più alta di così, anche 17.4, eppure l'ematocrito era sotto i 52; seconda cosa: mi è stato detto di bere molto di più... prima che me ne fregavo e non bevevo moltissimo l'ematocrito era a posto, sia pure ai limiti alti, ora che bevo un sacco prima delle donazioni me lo trovano fuori, anche se di poco.

Mi sono recato al centro trasfusionale e ho parlato con un ematologo che ha guardato i miei esami. Mi ha detto che qualora fossero stati necessari accertamenti me lo avrebbero scritto quindi posso stare tranquillo. Mi ha consigliato di bere di più e io gli ho detto che ho bevuto tantissimo prima della donazione e lui mi ha detto che l'unica cosa che può consigliarmi è di donare con regolarità una volta ogni 90 giorni. Gli ho detto che ho paura di avere la policitemia e lui ha guardato meglio i miei esami del sangue e mi ha detto: "Stia pur tranquillo, lei non ha la policitemia".

Avrei piacere di avere anche un vostro parere. Di seguito vi trascrivo l'ultimo emocromo con formula leucocitaria con riportati anche i limiti di laboratorio per ogni valore:

Piastrine 216 (140-440)
Globuli bianchi 6.68 (4-11)
Globuli rossi 5.77 (4.60-6)
Emoglobina 17.1 (14-18)
Ematocrito 52,5 * (40-52)
Volume cellulare medio 91 (82-98)
Contenuto cellul. medio hb 29.7 (25-34)
Concentrazione cellul. media 32.6 (32-36)
Ampiezza media distrib. g.r. 13.1 (11.5-14.5)
Volume medio piastrinico 9.4 (7.2-11.1)
Emazie ipocromiche 1.8 (0-2.5)

FORMULA LEUCOCITARIA
% Granulociti neutrofili 70 (40-70)
N. granulociti neutrofili 4.68 (1.8-8)
% linfociti 21 * (22-44)
N. linfociti 1.4 (1-4.5)
% monociti 6 (4-11)
N. monociti 0.40 (0.10-1)
% granulociti esinofili 3 (0-8)
N granulociti esinofili 0.20 (0-0.80)
% granulociti basofili 0 (0-2)
N. granulociti basofili 0 (0-0.20)

Ripeto che i miei esami sono stati controllati dall'ematologo che me li ha inviati a casa e che non ha ritenuto di sospendermi dalle donazioni o di farmi fare accertamenti e dall'ematologo con cui ho parlato personalmente e che mi ha detto di stare tranquillo, che non ho la policitemia e che non sono necessari accertamenti.

Grazie anticipatamente

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
se l'hanno rassicurata sia il Collega del centro donazioni che un Ematologo non posso che invitarla alla tranquillità.
Per quanto attiene all'HCT se lei si fa una bevuta da cammello il giorno della donazione non risolve nulla: deve prendere l'abitudine di bere almeno due litri di acqua al giorno ovviamente frazionati nelle 24h.
Intanto le chiedo se lei fumi: se fuma è normale che abbia Hb ed HCT alto.
Una valutazione clinica o ecografica della Milza è anche importante, perchè in genere una Policitemia Primitiva si accompagna ad una splenomegalia.
Infine, posto che non vedo anomalie degne di nota nel suo emocromo, potrebbe essere utile la ricerca sul sangue della mutazione V617F del gene JAK2, spesissimo presente nella Policitemia primaria.
Concludo dicendo che, per amore di verità, i suoi parametri non sono ancora inquadrabili nella malattia che teme: gli esami consigliati sono a titolo precauzionale anche perchè non sono invasivi.
Ne parli con chi la segue.
Voleva il mio parere e gliel'ho fornito.
Carissimi saluti e buon w.e.,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 259XXX

Grazie della tempestiva risposta dottore!
Io non fumo. Per quanto riguarda l'ecografia della milza circa 4 anni fa ho fatto una ecografia completa dell'addome per una lievissima microematuria e la milza era a posto, forse però l'esame è un po' datato...

Quando dice che i miei parametri non sono ANCORA inquadrabili nella policitemia vera intende dire che comunque potrei svilupparla?
Ho chiesto esplicitamente all'ematologo se sia il caso di fare il test che ha detto lei ma lui ha detto che non ne vede il bisogno.

Quindi, per quanto riguarda il bere, se io bevo poco tutta la settimana e poi bevo come un cammello il giorno prima dell'esame l'ematocrito risulterà comunque alto? Io pensavo che essendo idratato al momento dell'esame l'ematocrito scendesse in automatico...

Un'ultima domanda: ma la policitemia vera è una malattia grave? Nel senso... ho letto che si può trasformare in leucemia o mielofibrosi... se una persona scopre di avere la policitemia alla mia età che aspettative di vita avrebbe?

Grazie ancora e scusi delle molte domande.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
1) non comprendo perchè negare la ricerca del JAK 2.
2) Le ho solo detto che si parla di Policitemia con una Hb superiore a 18,5 gr/dl nei maschi e lei non ha ancora ragggiunto questo valore.
3)Sull'acqua da bere ci siamo perfettamente intesi.
4)Chi ha queste patologie clonali (come per esempio la trombocitosi essenziale) ha una vita normale e una aspettativa di vita non inferiore a quella di chi non le abbia. Ne sia certo.
5) Fa benissimo a non fumare!
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 259XXX

Non so perché non mi facciano fare il test del jak2, forse come centro trasfusionale lo fanno fare solo oltre certi valori, ma questa è una mia ipotesi naturalmente.

Non sapevo che si parla di policitemia con valori di emoglobina superiori a 18.5, quindi se capisco bene è rassicurante che la mia emoglobina sia ferma su valori uguali a quelli che ho sempre avuto. Resta un mistero questo fatto che l'emoglobina sia rimasta ferma e l'ematocrito è salito un pochino :) Non so se su queste analisi possa aver influito il numero dei globuli rossi che è salito rispetto all'anno scorso di 0.1/0.2 punti...

Sa però cosa ho notato? Per il laboratorio dell'ospedale dove dono il sangue l'ematocrito è nella norma fino a 52, mentre per il laboratorio dove mi fanno una volta all'anno le analisi per il lavoro è normale fino a 54.

Devo dire che lei mi ha molto rassicurato scrivendomi che se anche fosse policitemia vera potrei comunque fare una vita normale con un'aspettativa di vita normale... Sa, leggendo qua e là per la rete si legge di tutto e avevo letto cose alquanto preoccupanti su questa patologia.

A questo punto cercherò di bere di più sempre e vedrò alla prossima donazione, cioè a giungo, cosa salterà fuori.

Grazie di cuore del consulto.
Cordiali saluti e buon fine settimana!

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla!
Cerchi di distrarsi da questo pseudo - problema.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.