Utente
Buongiorno a tutto lo staff di Medicitalia,
Scusate se posto le mie domande in questa sezione del sito, ma non riesco a postarle in endocrinologia da più di una settimana.
Io sono affetta da tiroidite di Hashimoto in eutiroidismo diagnosticata 5 anni fa. Avevo l'esenzione ma, quando sono andata x rinnovarla, un'endocrinologa del reparto mi ha detto che non potevo più averla perché quell'esenzione è stata riservata a chi assume farmaci x la tiroide. Io non ne assumo, ma ogni anno devo fare prelievo e visita + ecografia ogni 2 anni. Il mio medico dice che non pensa che sia davvero così, di informarmi meglio.
Quindi chiedo a voi, davvero non ne ho più diritto finché non prenderò farmaci?

Inoltre volivo chiedervi un'altra cosa... essendo affetta da PCOS assumo da anni la pillola anticoncezionale x amenorrea e acne severa prescritta dalla ginecologa. Prima assumeva Sibilla, da quando ho cambiato la ginecologa ( 4 mesi fa ) mi ha cambiato la cura dicendo di fare una prova x 5 mesi prescrivendomi Daylette e Decadron 0,75 mezza cp.
Vi scrivo gli esami del sangue che mi ha fatto fare, prima di darmi questa cura.
Prolattina 49,8 ( 1, 9 - 25 ) ( sempre stata intorno a questo valore, nonostante la prova a tempo dopo 1 ora )
Glucosio 73 ( 76 - 110 )
Insulina 4, 5 ( 3 - 25 )
Androstenedione 2, 9 ( 0,46 - 3,39 )
DHEA-S 1,77 ( 0,35 - 4, 30 )
Idrossiprogesterone 0,5 ( in base alla fase in cui l'ho eseguito andava bene, ma purtroppo non ricordo in quale fase del ciclo ero )

Non ho capito x quale motivo mi abbia prescritto il Decadron e quando l'endocrinologa ha visto i miei esami mi ha detto che secondo lei è del tutto inutile. Secondo voi?
A maggio quando torno al controllo dalla ginecologa chiedo bene spiegazioni perché non vorrei assumere cortisone x niente.

Ringrazio in anticipo x l'attenzione e colgo l'occasione x augurarvi buona Pasqua.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
non essendo un burocrate ma un medico non entro nel merito della decisione di non rinnovarle la 056, anche perchè lei sa bene che ogni regione ha sue normative in campo di esenzioni e non conosco quelle della Lombardia.
E' bene tuttavia che lei si rivolga alla sua ASL per fare presente che senza l'esenzione sarà obbligata a pagare il ticket sulle analisi e sull'ecografia. Veda che cosa le rispondono.
Per quanto attiene all'altro questito, manca un dato importante che è il pattern lipidico (colesterolo e trigliceridi) che potrà fare la prossima volta.
Deve chiedere alla Collega Ginecologa che senso abbia la mezza compressa di Decadron (desametasone) pari a 0,375mg.
Se è per la Tiroidite di Hashimoto è ormai assodato da anni che non serva a modificare la sua evoluzione, per l'ovaio policistico ci sta come i cavoli a merenda, in conclusione non le serve a nulla.
Concordo con la Collega Endocrinologa.
Buona Pasqua,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dottor Caldarola,
Intanto la ringrazio per la risposta. Chiederò all'ASL informazioni sull'esenzione.
Gli ultimi controlli del pattern lipidico risalgono a febbraio 2016:
Colesterolo totale 202 ( desiderabile <200, limite 200 - 240 )
HDL 67 ( donne desiderabile >65 )
LDL 118 ( desiderabile < 130 )
Trigliceridi 154 ( 40 - 160 )
Precedentemente i valori erano tutti superiori al limite ( solo da quando assumo la pillola ) e sono rientrati con l'assunzione di Armolipid plus.

Al controllo della ginecologa chiederò spiegazioni sul Decadron e le chiederò di farmi rifare il prelievo x colesterolo e Trigliceridi.

Grazie mille,
Buona serata

[#3] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
In attesa della visita dalla ginecologa, che mi è stata posticipata, il mio medico di base mi ha fatto fare emocromo, colesterolo totale, LDL, HDL e Trigliceridi.
Volevo avere un suo parere sui risultati.
L'emocromo presenta valori entro i limiti tranne:
Neutrofili % 38,3 ( 50,00 - 75,00 )
Linfociti % 48,1 ( 20,0 - 45,0 )
Eosinofili% 6,9 ( 0,0 - 6,0 )
Non so se c'entra il fatto che soffro di rinite allergica.

Il colesterolo totale è 225, HDL 82 e LDL 126, Trigliceridi 137.

La ringrazio in anticipo x l'attenzione.
Cordiali saluti

[#4]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
se vuole un parere professionale per cortesia mi ricopi tutti gli esami che ha fatto, ricordandosi di mettere il valore di riferimento accanto.
E' il Medico che decide se un esame è OK non il paziente che si rivologe al medico.
E mi ricopi tutto l'emocromo.
Se vuole beninteso.
Sarò lieto di poterle essere validamente utile.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#5] dopo  
Utente
Certo, le copio tutto.
Leucociti v.a. 5.53 ( 4.00 - 10.00 )
Neutrofili v.a. 2.12 ( 2.00 - 6.80 )
Monociti v.a. 0.32 ( 0.26 - 0.80 )
Eosinofili v.a. 0.38 ( 0.000 - 0.500 )
Basofili v.a. 0.05 ( 0.000 - 0.200 )
Neutrofili % 38.3 ( 50.0 - 75.0 )
Linfociti % 48.1 ( 20.0 - 45.0 )
Monociti % 5.8 ( 5.0 - 11.1 )
Eosinofili % 6.9 ( 0.00 - 6.00 )
Basofili % 0.9 ( 0.000 - 2.000 )
Eritrociti 4.40 ( 4.00 - 5.00 )
Emoglobina 4.40 ( 4.00 - 5.00 )
Ematocrito 38.2 ( 36.00 - 46.00 )
MCV 86.8 ( 81.00 - 93.00 )
MCH 28.6 ( 27.00 - 33.00 )
MCHC 33.0 ( 31.0 - 36.0 )
RDW 12.4 ( 11.6 - 14.6 )
piastrine 259 ( 140 - 450 )
MPV 10.7 ( 6.00 - 12.00 )
piastrinocrito 0.28 ( 0.140 - 0.450 )

ColesteRolo totale 225 ( desiderabile < 200, limite 200 - 240 )
HDL 82 ( donne desiderabile > 65 )
LDL 125 ( desiderabile < 130 )
Trigliceridi 137 ( desiderabile 40 - 160 )

Grazie ancora x l'attenzione.

[#6]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
relativamente all'emocromo non ci sono da segnalare problemi: c'è solo una inversione di formula che può essere transitoria o costituzionale.
L'eosinofilia modestissima è senz'altro attribuibile alla sua allergia.
In tal senso utile la ripetizione dell'emocromo tra 1 mese.
Il suo quadro lipidico è indicativo di una modesta ipercolesterolemia: la medesima se il suo assetto ormonale tiroideo è normale, può essere ascritta ad una forma poligenica.
Si può tentare con una dieta ipocolesterolemica e con l'attività fisica: una passeggiata a passo svelto di un'ora al giorno è la migliore attività fisica, assieme al movimento.
Tuttavia se non vi dovessero essere risultati concreti, specialmente se abbia in famiglia casi di eventi cardiovascolari precoci, la terapia con una statina non sarebbe una bestemmia, anche perchè gli integratori di riso rosso fermentato esercitano la loro azione grazie alla Novacolina che è un precursore della Lovastatina e possono abbassare il colesterolo del 10% max, ma a differenza delle statine stricto sensu non vengono usati da 20 anni e non c'è nessuno studio serio che dimostri una riduzione delle eventi cardio e cerebrovascolari del 30% e del 28%, che più che legato all'abbassamento del colesterolo è la conseguenza della protezione di quell'organo assai complesso e non acora del tutto conosciuto che è l'endotelio vascolare.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#7] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la risposta molto completa. Il colesterolo è fuori dai limiti da quando prendo la pillola anticoncezionale per la policistosi ovarica, prima è sempre stato nella norma. Provo a fare attività fisica come mi ha consigliato e se non dovesse sistemarsi chiedo al medico di valutare l'assunzione della statina ( l'integratore che assumo me l'aveva prescritto la vecchia ginecologa ).
Grazie ancora per il consulto.
Buona giornata

[#8]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
se lei è sicura che la pillola estro - progestinica le provoca un aumento del colesterolo, la soluzione è sospendere la pillola stessa e vedere se realmente il colesterolo torni ai livelli basali.
Se non dovesse tornare o è la conseguenza della Policistosi Ovarica, non di un ovaio micropolicistico, o lei ha una ipercoleterolemia poligenica.
E' dimostrato che l'associazione della pillola con livelli di colesterolo fuori range aumenta teoricamente l'incidenza di eventi trombo embolici.
Nè tanto meno è eticamente corretto correggere con un farmaco, statine o integratore, gli effetti collaterali metabolici di una associazione estro - progestinica.
Dica queste cose al suo Ginecologo e veda quale risposta abbia.
Cari saluti e a presto,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#9] dopo  
Utente
Prima di assumere la pillola avevo controllato il colesterolo, i Trigliceridi e tutti i fattori di coagulazione ed era tutto nella norma, per questo la ginecologa mi aveva detto che l'aumento del colesterolo secondo lei è stato dovuto alla pillola. La sto assumendo perché, a causa della policistosi ovarica, avevo acne severa e irregolarità mestruali con assenza di mestruazione x mesi. Quindi se sospendo la pillola immagino che mi tornino questi problemi. Dovrò chiedere alla ginecologa se esiste una soluzione per tenere sotto controllo sia la situazione ormonale che il colesterolo.
Grazie ancora per il consulto.