La diagnosi è del settembre 2011 dopo anni

Buonasera Egregi medici.

Sono celiaca, ho 49 anni; la diagnosi è del settembre 2011 dopo anni di calvario dovute ad incompetenze a livello medico ed una vera e propria inconsapevolezza di cosa fosse la celiachia.

In questi cinque anni e mezzo ho effettuato il follow-up presso laboratori privati ed alcune volte presso il Policlinico di Bari. Il follow-up è consistito nel prelievo del sangue per valutare i valori e il successo della dieta agglutinata che seguo con scrupolo. Ora però mi è sorto un dubbio: il follow-up non dovrebbe prevedere anche un esame tiroideo ecografico per valutare se ci sono alterazioni tiroidee? O basta solamente l'esame del sangue. Ho posto questa domanda al mio medico di base e mi ha detto che l'ecografia è indicata se ci sono sintomi evidenti di un mal funzionamento della tiroide:"occhi sporgenti", (testuali parole) ed altre problematiche varie. Ora io mi chiedo: le analisi del sangue sono sufficienti ad evidenziare anomalie che siano INIZIALI? O risultano alterate solo quando l'eventuale patologia è in stato avanzato? Non vorrei ripercorrere lo stesso calvario che purtroppo ho percorso per scoprire di essere celiaca, tra l'altro scoperta con gastroscopia che ho effettuato di mia iniziativa e su mia insistenza, altrimenti non so che fine avrei fatto.
(Scusate lo sfogo).
Grazie di cuore a chi mi risponderà.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Cara Signora,
innanzitutto voglio sperare che lei abbia fatto la gastroscopia di controllo dopo dieta aglutinata e questa abbia evidenziato con le biopsie duodenali il ripristino della fisiologia della mucosa e la ricrescita dei villi.
In quanto agli esami di controllo: è giusto fare un TSH e un TF4 più gli esami per svelare una tiroidite autoimmume (Anti TPO - Anti TG). Sono del resto anche esami poco costosi.
Dica al suo medico che se la vuole vedere in crisi tireotossica con esoftalmo grave (gli occhi da fuori di cui parla) per farle una foto è un conto ma lei potrenbbe paradossalmente essere ipertiroidea o avere un ipotiroidismo subclinico senza che la sua faccia lasci trapelare nulla!
Ma come (non) ragiona il suo medico? E Lei che aspetta a cambiarlo?
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Caro dottore Caldarola, la ringrazio infinitamente per la risposta precisa e mirata.

Il medico che NON mi ha diagnosticato la celiachia nel 2011 l'ho cambiato subito dopo aver avuto la diagnosi, prima però sono andata a dirglielo ed a fargli presente che non era stato in grado di capire ciò che avessi. La risposta fu "se tutti i mali fossero la celiachia...". Risposta che si commenta da sé, dovuta forse più all'imbarazzo .ed alla figuraccia. Tanto più che io non sono affatto habituè degli studi medici, anzi ; non passavo dal suo studio forse da dieci anni; quindi, se ci metto piede c'è una ragione. Tra l'altro due anni prima ero andata a finire al pronto soccorso sempre per problemi legati all'intestino... altro capitolo doloroso i pronto soccorsi.

Poi ne ho scelto un altro, quello che non aveva raggiunto il massimale ed aveva posti liberi. Quindi, questo è il secondo medico. Mi è sembrato abbastanza serio e preciso. All'inizio.
Giorni fa quando sono andata in studio per farmi prescrivere le analisi di routine per il follow - up è stato venti minuti a connettersi con il sito ufficiale del ministero per vedere che esami doveva prescrivermi perché nel frattempo pare che la celiachia non sia più annoverata come "malattia rara", ma "patologia"; alla fine visto che si "brancolava nel buio" ho chiamato al Policlinico di Bari al cellulare della dottoressa che è il riferimento per la celiachia degli adulti e mi ha detto cosa doveva scrivere sulla ricetta e cioè visita "gastroenterologica per soggetto celiaco". In realtà, di visita c'è ben poco. Si va al policlinico e lì ti fanno le analisi di routine. E poi una volta ritirate passi un secondo nello studio della dottoressa che ti dice se vanno bene o no. Senza nessuna visita.
Tutto questo exursus per dirle un po' la sensazione di abbandono che davvero si sperimenta quando si ha un problema di salute.

Detto questo dottore, senz'altro farò la gastroscopia a PAGAMENTO con prelievo bioptico dal bravissimo dottore Mastronardi a Monopoli, perché NESSUNO FINORA mi aveva detto di ripeterla; anzi, a mia esplicita richiesta (da perfetta ignorante) subito dopo la diagnosi se dovevo ripeterla, mi fu detto a chiare lettere di NO.
Poi le volevo chiedere una cortesia se mi potesse scrivere esattamente la dicitura delle analisi per ipertiroidismo ed ipotiroidismo e qualsivoglia analisi necessaria correlata alla celiachia, queste le farò tutto a pagamento; Quelle di routine le farò a Bari perché mi spettano, dottore, sono stanca di pagare e pagare in visite ed esami...

Dottore Caldarola, la ringrazio tanto. Lei è orgoglio pugliese... anzi barese. Aiuta un sacco di gente. Che Dio la benedica. Cari saluti.
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile Signora,
per la tiroide è sufficiente
-TSH
-FT3
-FT4
-anti TPO
-anti TG

Se può mi ricopi il risultato delle analisi che le fanno al Policlinico per il follow up con i valori di riferimento accanto: se dovesse mancare qualcosa gliela segnalerò volentieri.
Putroppo Bari aveva una Facoltà di Medicina e Chirurgia tra le più serie di Italia: ora è un baraccone gestito da uno squallido nepotismo intriso di politica.....
Chissà quante volte il prof. Chini o il Prof. Malaguzzi Valeri o il prof. Marinaccio, Amprino...,solo per citarne alcuni, si rivolteranno nella tomba.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie tante dottore. Senz'altro le copierò tutte le analisi che mi faranno fare a Bari. E le riporterò i risultati per avere un suo parere.

Condivido le sue considerazioni sulla "situazione barese"; per fortuna ce ne sono tanti "strepitosi" davvero in gamba che però hanno scelto la via... del "privato".

Carissimi saluti.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore Caldarola. (Mi risponda se può, quando ha tempo).
La volevo aggiornare in merito alle analisi per il follow -up della celiachia.
Sono andata al Policlinico di Bari con la richiesta del mio curante per il follow-up.
La dottoressa referente per la celiachia negli adulti purtroppo era assente e mancherà un po’ di giorni, comunque ho chiesto ad un medico del reparto e mi ha consegnato un foglio con su scritte le analisi previste per il follow-up che le allego di seguito:
1) Emocromo
2) sideremia
3) ferritina
4) transferrina
5) vitamina D
6) folati
7) vitamina b12
8) proteine totali
9) albunemia,
10) GOT
11) GPT
12) BIRILUBINA TOTALE E FRAZIONATA
13) COLESTEROLO TOTALE
14) TRIGLICERIDI
15) SODIO, POTASSIO CALCIO,
16) ANTICORPI ANTI-TRANSGLUTAMINASI E ANTIENDOMISIO.

Queste le analisi previste a Bari per il follow-up.

Anche se non ne capisco molto, ho notato che delle analisi che mi ha suggerito di fare lei, che riguardano la tiroide, non c’è traccia.

Sono andata così dal mio medico di base e dopo avergli sottoposto il foglio con le analisi da fare che mi hanno dato a Bari gli ho detto anche di prescrivermi quelle che m ha suggerito lei per il monitoraggio della tiroide. Lui mi ha detto che quelle della tiroide erano già comprese nel foglio che mi è stato dato a Bari.

Siccome i tempi - da quello che mi suggerisce l'intuito - si prolungheranno all’infinito tra prenotazione e risultati delle analisi, sono andata al laboratorio analisi per effettuare il prelievo privatamente ed ho chiesto se nella lista datami al policlinico erano contemplate le analisi della tiroide; il tecnico, dopo aver letto, mi ha detto di no. Cosicché ho fatto integrare con gli esami che mi ha suggerito lei.
Quindi. concludendo, ho effettuato, cumulando le analisi del Policlinico più le sue, le seguenti analisi:

ASPETTO del SIERO
PRELIEVO VENOSO
EMOCROMO COMPLETO
FERRO (Sideremia)
FERRITINA Plasmatica
TRANSFERRINA
VITAMINA D3
FOLATI Sierici
COBALAMINA VIT.B12
ELETTROFORESI PROTEINE SERICHE
ASPARTATO AM I NOTRANSFERAS I(GOT)
ALANINA AMINOTRANSFERASI (GPT)
BILIRUBINA TOT, E FRAZIONATA
COLESTEROLO TOTALE
TRIGLICERIDI
SODIO (Na)
POTASSIO (K)
ANTICORPI ANTI ENDOMISIO lgA
Anti. TRANSGLUTAMINASI lgA
TIREOTROPINA (TSH)
FT3 - TRIJODOTIROSINA LIBERA
FT4 - TIROXINA LIBERA
ANTICORPI ANTI TIREOGLOBULINA
ANTIC. ANTI PEROSSIDASI rlRolDEA (TPO)
Etichetta imPegnativa
PROTEINE TOTALI (Autom.)
ANTICORPI ANTIENDOMISIO IgG

Ora, le volevo chiedere: ci sono tutte quelle utili per il monitoraggio o ne manca qualcuna? Ne dovrei fare altre?

Il prelievo l’ho effettuato il 22 aprile.
Il risultato me lo daranno il 2 maggio.

Dopodiché, farò la gastroscopia, che sinceramente mi sta pesando e non poco; però voglio farla; vediamo un po’ come va la situazione.

Dottore Caldarola, La ringrazio tanto per l’aiuto che mi darà. Cordiali saluti.
[#6]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
mi pare che il follow up sia bene impostato e completo.
Mi faccia sapere se vorrà, quando avrà i risultati.
Per intanto cerchi di stare serena.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
[#7]
dopo
Utente
Utente
La aggiornerò dottore Caldarola.

Grazie per la sua disponibilità e per la passione che traspare per il suo lavoro.
Passione trasformata in lavoro.
Cari saluti.
[#8]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Cari saluti anche a a lei!
Dott. Caldarola.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Egregio dottore Cardarola buongiorno.

Come promesso, Le sottopongo il risultato delle analisi; SONO TANTISSIME... cortesemente, le guardi se può e quando ha tempo.

ESAME - RISULTATO - UNITA' - VALORI RIF.

Aspetto del siero normale

SODIO (Na) 139,0 mEq/litr 136 - 148
POTASSIO (K) 4,59 mEq/litr 3,5 - 5,3
FERRO (Sideremia ) 130 mcg/dl uomini 60-160
donne 40-140
FERRITINA PLASMATICA
E.C.L.I.A. 27,3 ng/ml uomini 11-142
donne 11-200
gravide 1°trim. 11-200
gravide 2°trim. 11-100
gravide a termine 5-60
anemia sideropenica 3-60
anemia perniciosa 160-1.350
EPATOPATIA 400-30.000
MORBO di COOLEY 230-21.200
DIALIZZATI 20-613


TRANSFERRINA

TRANSFERRINA TOTALE.....324 mcg/dl uomini: 260-460
donne: 190-300

TRANSFERRINA SATURA (vedi
Sideremia)

TRANSFERRINA INSATURA 194 mcg/dl uomini: 200-300
donne: 150-250
INDICE DI SATURAZIONE 40 % 20,0-55,0

PROTEINE TOTALI 6,8 g/dl 6,6-8,7

ELETTROFORESI delle PROTEINE
SERICHE

PROTEINE TOTALI 6,8 g/dl 6,6-8,7
ALBUMINA 59,5 % 55,8-66,1
pari a 4,05 g/dl 4,0 - 4,8
GLOBULINE Alfa 1 7,5 % 2,9 -4,9
pari a 0,51 g/dl 0,2-0,4
GLOBULINE Alfa 2 8,5 % 7,1-11,8
pari a 0.58 g/dl 0,5-0,9
GLOBULINE BETA 10,2 % 8,4-13,1
pari a 0.69 g/dl 0,6-0,9
GLOBULINE Gamma 14,3 % 11,1-18.8
pari a 0,97 g/dl 0,8-1,4
RAPPORTO Albumina/Globuline 1,47 1,10-2,40

COLESTEROLO TOTALE 233 mg/dl si auspica inferiore a 200 mg/dl
TRIGLICERIDI 112 mg/dl 74-172

BIRILUBINA FRAZIONATA

BIRILUBINA TOTALE 0.62 mg/dl 0,20-1,00
BIRILUBINA DIRETTA 0,22 mg/dl fino a 0,25
BIRILUBINA INDIRETTA 0.40 mg/dl fino a 0,75

TRANSAMINASI G.O. (A.S.T.) 15 mUl/ml uomini fino a 37
met. ottimizzato 37° C. donne fino a 31

TRANSAMINASI G.P. (A.L.T.) 14 mUl/ml uomini fino a 40
met ottimizzato 37° C. donne fino a 31

IgA ANTITRANSGLUTAMINASI 2,9 U.I./mL Negativo inf. 10
TISSUTALE (E.L.I.S.A.)

ANTICORPI ANTI ENDOMISIO
(Immunofluorescenza)
IgA specifiche ASSENT Normalmente ASSENTI
IgG specifiche ASSENTI Normalmente ASSENTI

ANTIPEROSSIDASI TIROIDEA
E.C.L.I.A.
ESITO 63,2 Ul/ml fino a 35,0

ANTICORPI ANTI TIREOGLOBULINA 141 Ul/ml fino a 115
(E.C.L.I.A.)

VITAMINA B12 Sierica 716 pg/ml 225-1000
E.C.L.I.A.

ACIDO FOLICO Sierico 6,0 ng/ml 2,0-19,7
E.C.L.I.A

25 OH-VITAMINA D3 26,6 ng/ml inferiore 20 carente
E.C.L.I.A 21-29 insufficiente
30-100 sufficiente
TRIJODOTIRONINA LIBERA (FT3) 2,6 pg/ml
E.C.L.I.A.
ipertiroidei superiore a 4,2
eutiroroidei tra 1,8 - 4,2
ipotiroidei inferiore a 1,8


TIROXINA LIBERA (FT4) 12,0 pg/ml
IPERTIROIDEI superiore a 18,0
EUTIROIDEI tra 8,0-18,0
IPOTIROIDEI inferiore a 6,0

ORMONE TIREOSTIMOLANTE T.S.H. 2,92 micrU/ml
E.C.L.I.A. (Met. Ultrasens.)
IPERTIROIDEI inferiore a 0,3
EUTIROIDEI tra 0,3 - 4,2
IPOTIROIDEI superiore a 4,2

EMOCROMOCITOMETRICO
COMPLETO

RCB (Eritrociti) 4,91 x10.e6/uL 4,2 - 6,1
Morfologia Eritrocitaria Nulla di patologico
HGB (Emoglobina) 15,2 g/dl - uomini 14 - 18 Donne: 12-16
HCT (Ematocrito) 45,1 % 37 - 52
MCV (Vol. Corpusc. Medio) 91,9 fL 80 - 99
MCH (Emog. Corpusc. Media) 30,9 pg 27-32
MCHC (Conc. Emog. Corp. Med) 33,6 g/dl 32-38

CONTA delle PIASTRINE 223 x10.e3/uL 150 - 400
Note sulle piastrine
PDW (Ampiezza Distrib. Piastrinica) 52,9 % 9 - 59,0
MPV (volume Piastrinico medio) 10,2 fL 9,9 15,7
PCT (piastrinocrito) 0,23 % 0,10 - 0,40

W B C (Leucociti) 6,91 x10.e3/uL 4 - 9

FORMULA LEUCOCITARIA

NEUTROFILI% 54,7 % 40 - 76
LINFOCITI% 33,3 % 15 - 48
MONOCITI% 7,0 % 2 - 10
EOSINOFILI% 2,8 % 0,5 - 5,0
BASOFILI% 0,6 % 0,1 - 1,6
L U C (Grandi Cell. non Color) 1.6 % 0,2 - 4,0
NEUTROFILI ( conta assoluta) 3,78 x10.e3/uL 1,9 - 8,0
LINFOCITI (conta assoluta) 2,30 x10.e3/uL 0,9 - 5,2
MONOCITI (conta assoluta) 0,48 x10.e3/uL 0,6 - 1,0
EOSINOFILI (conta assoluta) 0,19 x10.e3/uL 0,0 - 0,8
BASOFILI (conta assoluta) 0,04 x10.e3/uL 0,0 - 0,2
LUC (conta assoluta) 0,11 x10.e3/uL 0,0 - 0,4

NOTE sulla SERIE BIANCA NULLA DI PATOLOGICO

Grazie di cuore per l'aiuto. Cordiali saluti.
[#10]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Signora cara,
lei sta benissimo.
Ha solo mossi gli indici di autoimmunità tiroidea ma in maniera insignificante.
Peraltro la tiroide funziona bene.
Li ripeta tra sei mesi (parlo degli anticorpi anti tiroide) per vedere il trend.
Ma stia assolutamente tranquilla.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore, sono felicissima! ):
Mi stavo preoccupando per il seguente risultato:

ANTIPEROSSIDASI TIROIDEA
E.C.L.I.A.
ESITO 63,2 Ul/ml fino a 35,0

ANTICORPI ANTI TIREOGLOBULINA 141 Ul/ml fino a 115
(E.C.L.I.A.)

e poi perché avevo perdita di capelli (io li ho sempre avuti lunghissimi e folti); stanchezza, intolleranza al freddo, e fiato corto. In palestra non riuscivo a fare allenamenti a lungo ed alla fine ho smesso di andarci.
Ripeterò questi esami tra sei mesi. grazie ancora. Un caro saluto. .
[#12]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Di nulla!
Cari saluti anche a lei!
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa