Utente
egregi dottori
vi sottopongo un malessere che mi capita da circa un mese al mattino. appena sveglio, prima di fare colazione ed indipendntemente da ciò che ho mangiato lasera, avverto un senso di costrizione alla gola, accompagnato da un desiderio di vomitare. tale manifestazioni, spesso sono accompagnate da qualche colpo di tosse. tale spiacevole sensazione va via dopo circa mezz'ora, il tempo di vestirmi e lavarmi. poi posso procedere a fare colazione.
ho effettuato numerosi esami di routine ed è tutto ok.
cosa ne pensate?
grazie

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Il solo riscontro di nausea al mattino non e' sufficiente per darle un parere, servirebbero altri dati. Potrebbe anche essere una sintomatologia compatibile con una diagnosi di reflusso gastro-esofageo, ma il mio consiglio e' quello di rivolgersi al suo Medico di Famiglia per una visita. Se del caso il Collega pora' indirizzarla ad un consulto Specialistico Gastroenterologico.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
egregio dottore la ringrazio
in effetti andando dal generico e dal gastroenterologo mi è stato rilevato un reflusso gastroesofageo di II livello e mi ha dato lansoprazolo da 30 mg/die. mi hannoi detto che la cura è lunga e che i benefici si vedranno. intanto si riferiscono nuovi fattori:
- senso di pesantezza allo stomaco, immediatamente sotto lo sterno,
- al mattino colrpi di tosse (ho fatto da popco rx a torace ma nulla da rilevare),
- vado in bagno molto spesso (2 volte /die ) ma mai a diarrea anzi con feci consistenti.
il medico non è riuscito a tranquillizzarmi x eventuali complicante (neoplasie dell'apparato digertente su tutte) non ritenendo necessario approfondimenti come una gastroscopia vista la mia età.
cosa ne pensa?? grazie

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non ho ben capito chi ha ritenuto non necessaria la gastroscopia... Il suo Medico Curante oppure lo Specialista Gatroenterologo?
In ogni caso la diagnosi, come vede, era quella ipotizzabile sulla base dei sintomi da lei descritti. Al momento la terapia con Lansoprazolo sembra adeguata al suo caso, ma bisognera' aspettare un po' di tempo per valutarne gli effetti.
Comunque se per il momento le hanno consigliato di soprassedere alla gastroscopia sono certo che ne hanno valutato relativi pro e contro. Lasci pertanto agire il farmaco per un po'. In seguito, eventualmente non si riscontrasse alcun miglioramento, sara' lo stesso Specialista che magari rivalutera' la possibilita' di effettuare altri accertamenti, tra i quali una possibile esofagogastroduodenoscopia.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
il gastrenterologo ritiene, causa i miei sintomi, di non procedere ad alcun accertamneto diagnostico. una ultima richoesta. a volte sento un senso di bruciore provenire in corrispondenza del lato dx, all'altezza del torace. è 8un dolore che scopmpare a seconda della postura e capita prevalentemente qu<ndo sono inginocchiato x giocare con mio figlio.
da cosa può dipendere??
grazie

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di un risentimento a livello dei muscoli intercostali, ma anche di altro che ovviamente via web non riesco a immaginare... Ne parli con il suo Medico di Base, vedra' che potra' indirizzarla meglio.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com