Vertigini dopo apnea

Buongiorno, scrivo poichè sono molto preoccupata riguardo ad un avvenimento successo quest'oggi.
Sta mattina accidentalmente delle zucchine che si stavano cuocendo in padella si sono bruciate e il fumo ha subito raggiunto quasi tutte le camere della casa, così per aspettare che il fumo svanisse ho aspettato in una camera con la porta chiusa.
Dovendo raggiungere una altra stanza, però, mi sono accorta che dopo aver aperto la porta, il fumo ancora non se ne era andato del tutto cosi facendo un respiro profondo ho cercato durante il tragitto da una camera ad un altra di utilizzare l'ossigeno di quel respiro senza prelevare altra aria avendo paura di respirare il fumo delle zucchine, una sorta di apnea. Durante ciò, però, soffiavo fuori l'aria per liberare i polmoni (apnea con rilascio dell'aria nei polmoni) temendo di avere lo stesso inalato quell'orrendo fumo e una volta giunta nella camera dove volevo arrivare mi sono sentita un forte giramento di testa, delle vertigini ed è da lì che ho iniziato a preoccuparmi anche poichè sentivo quasi una debolezza che poteva accennare uno svenimento.
La mia domanda è si potrebbe trattare di qualche danno all'organismo?
La mia preoccupazione è che si possa trattare di danni permanenti al cervello o ai polmoni dovute a carenza di ossigeno che causerebbero un abbassamento delle abilità generali cognitive, esempio il qi.
Grazie in anticipo a chi risponderà.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
verosimilmente cercando di trattenere il fiato ha effettuato inconsapevolmente una manovra di Valsalva prolungata, con riduzione del ritorno venoso al cuore e diminuzione della gittata, che sono alla base dei sintomi avvertiti.
Non avrà esiti di nessun genere:tuttavia, putroppo, le zucchine sono andate....
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, quindi anche se una volta giunta in camera non avevo più aria nei polmoni non possono esserci danni di alcun tipo all'organismo anche avendo avvertito un giramento di testa?
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Mi pare di averle chiaramente spiegato che danni al cervello e a tutto l'organismo non possono essersi verificati.
O no?
Saluti,
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa