Utente
Buongiorno, ho 34 anni e per circa 10 anni ho fatto uso costante di benzodiazepine. Circa un anno fa però ho smesso perché mi sono accorta di avere dei seri problemi relativi alla memoria o comunque legati al concetto di memorizzazione e ho pensato potessero essere legati all'uso di benzodiazepine.
La mia mente, da molti anni, fa fatica ad apprendere ed a ricordare dei concetti seppur banali e per quanto io ce la metti tutta a memorizzare, questo mi richiede un gran dispendio di energie.
la goccia che ha fatto traboccar eil vaso è stata la serie di difficoltà avute mentre stavo facendo un tirocinio:
infatti, molto spesso ho combinato dei pasticci a cause della mia incapacità di assimilare dei concetti ,e figuracce perché proprio mi dimentico dei concetti che mi spiegano oppure dò per scontato di aver fatto giusto, ma in realtà ci sono sempre degli errori e questo mi demoralizza e non poco.
Attualmente. benchè sia passato un anno da quando ho smesso con le benzodiazepine mi ritrovo ad avere ancora problemi di memorizzazione. Vi chiedo se ormai il danno è irreparabile o se c'è ancora possibilità che la memoria migliori?

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
le BDZ possono provocare amnesia ma in genere questa è transitoria, anterograda (cioè successiva all'assunzione del farmaco) e di breve durata.
Non si può escludere aprioristicamente che un abuso di BDZ per 10 anni abbia procurato dei danni ma non si può nemmeno escludere che i suoi disturbi cognitivi siano espressione di altra patologia casualmente riferita all'uso delle BDZ.
Le consiglio pertanto di farsi valutare da un Neurologo che potrà consigliarle una RM encefalica prima e dopo mdc e una contestuale valutazione in angio RM del circolo intracranico.
Utilissimo anche lo studio in spettroscopia protonica (H-MRS).
Cordialità.
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
volevo dirle che io ho una patologia, la sclerosi multipla e quindi ho già fatto numerose risonanze con e senza mezzo di contrasto. POtrebbero servire queste risonanze per i problemi di memorizzazione? Quando io ho parlato coi neurologi del centro sclerosi multipla mi hanno risposto dicendo che la memoria va allenata ma non hanno cercato delle cose nella riseonanza, eccetto la presenza di lesioni dovute alla patologia demielinizzante.