Utente
Salve
Ho 20 anni e da 5 mesi ho dei linfonodi inguinali ingrossati sulla destra e sulla sinistra.
Quelli sul lato destro sono più grandi e non fanno male al tatto ma si spostano se toccati mentre sul sinistro sono più piccoli.

Ho avuto un episodio di candida curato con canesten e ho prenotato, sotto consiglio della mia dottoressa, una Ecografia bilaterale inguinale per il 19 agosto per questi linfonodi e una presunta Ernia inguinale.
Intanto mi si è gonfiato anche un linfonodo nel collo e ho una caseosi sulla tonsilla destra.
A parte questo io mi sento bene, niente febbre o stanchezza se non quella per il lavoro come bagnino, mangio bene insomma sto bene.

Le mie domande sono le seguente
I Linfonodi sono gonfi ormai da 5 mesi, la mia preoccupazione sale nonostante cerchi di stare calmo e di svagarmi, esiste una correlazione tra i linfonodi inguinali e quello del collo?
La caseosi potrebbe essere una conseguenza?
L'Ecografia è la scelta migliore?

Grazie per il vostro tempo in caso di risposta, sto solo cercando diversi pareri e un po' di conforto.

Buona giornata

[#1]  
Dr. Piergiorgio Biondani

28% attività
20% attualità
12% socialità
BUSSOLENGO (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Gentile ragazzo,
indubbiamente un'ecograafia dei linfonodi è un esame basilare per cercare di determinarne la natura.
Valuterà poi il suo medico di fiducia se accompagnarla con gli accertamenti ematochimici che riterrà più idonei per approfondire la valutazione del problema.
Il linfonodo ingrossato al collo potrebbe essere in effetti correlato con il problema tonsillare, o ad altre problematiche a livello del cavo orofaringeo (denti,gengive....)
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
Dr. piergiorgio biondani

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la sua risposta
Sa, avendo vent'anni sono giovane e molto preoccupato.
Se non è disturbo non appena avrò ulteriori informazioni sul mio stato di salute la aggiornerò.
Grazie ancora e buona giornata.

[#3] dopo  
Utente
Salve cari dottori
Torno a scrivere dopo aver fatto la Ecografia, i risultati dicono che non ho un ernia inguinale e i linfonodi presenti sono del tutto fisiologici.
La dottoressa che mi ha visitato ha detto che è tutto normale ma ciò che mi chiedo è: anche se i linfonodi sono normali, come definiti dalla dottoressa, è possibile che siano palpabili al tatto?
Grazie ancora