Zecca, rossore (non eritema migrante) dopo due settimane

Salve,

Sono stato morso da due zecche in Friuli, gli insetti sono stati estratti nel pronto soccorso di un'altra regione e mi è stato prescritto Claritromicina 500 mg x 2/die.

Sto per completare la terza ed ultima settimana di antibiotico

Tuttavia ho ancora due puntini rossi nelle due zone dei morsi.

Attualmente i puntini non presentano aloni.


E' normale che il segno persista dopo più di due settimane?

Devo iniziare a sospettare di essere stato infetto da borellia e valutare col mio medico una terapia antibiotica più specifica?


Grazie per le eventuali risposte.
[#1]
Dr.ssa Tullia Paola Medico di base, Medico aeronautico 64 4
Gentile Utente, generalmente il segno delle punture potrebbe persistere anche per qualche settimana. Le punture delle zecche potrebbero potenzialmente trasmettere, in circa il 5% dei casi, l’infezione da Borrelia, chiamata anche malattia di Lyme, la più frequente delle malattie trasmesse dalle zecche rispetto all’encefalite, molto più rara. L’infezione da Borrelia è responsabile di eritemi, artriti, disturbi neurologici e cardiaci curabili con un’antibioticoterapia mirata. Se non compaiono manifestazioni cliniche l’antibiotico a uso preventivo potrebbe non servire. Per maggiore tranquillità, a titolo preventivo, potrà fare un semplice test sul sangue per dosare gli anticorpi anti-Borrelia IgM-IgG. I primi sono solitamente rilevabili due o tre settimane dopo la comparsa dell’infezione, i secondi dopo diverse settimane. In caso di positività delle IgM, si potrà dare un antibiotico selettivo ad es.doxiciclina oppure ceftriaxone. Cordiali saluti .

Dr.ssa tullia paola

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa