Utente 138XXX
Da anni ormai ho un problema di freddo pesistente a mani e piedi tutto l'anno, qnache in piena estate. A questo si associa una digestione pessima che mi porta più volte a stare male (nausea, vomito) soprattutto la sera. Ultimamente inoltre (da 7-8 mesi) dopo un'ora di studio, nell'alzarmi provo vertigini e giramenti di testa. Gli esami del sangue non riportano valori anomali e i dottori consultati non mi sanno dare una spiegazione (sono 182 cm per 61 kg, un anno fa pesavo 72kg). Grazie a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, una corretta alimentazione è fondamentale per un giusto introito di calorie ed elementi fondamentali per il nostro metabolismo. Una dieta non equilibrata e con un contenuto calorico inadeguato alle esigenze del nostro organismo, possono portare a diversi problemi.Oltre ad una corretta alimentazione, le consiglio di andare a dormire più o meno alla stessa ora, di non cenare tardi e di riposare se si è stanchi un pò nel pomeriggio.Controlli la sua pressione arteriosa e magari esegua anche ( se non già fatto) gli ormoni tiroidei, visto che non mi ha indicato un'eventuale anemia. Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 138XXX

Grazie per la risposta.
La pressione arteriosa è sempre stata bassa, la misuro molto spesso, stamane alle 10.00 era 93 max 61 min con 61 di pulsazioni, oggi alle 16.05 91 max 58 min con 63 di pulsazioni. I dati degli ormoni tiroidei risalgono a luglio e sono TSH 1.60, T3 2.5 e T4 1.07
L'alimtazione la curo molto, pochissimi dolci, spesso riso integrale, frutta lontano dai pasti, frequenti porzioni di insalata e verdure, quasi nessun alcolico.
Purtroppo questo stato mi rende la vita universitaria abbastanza difficoltosa..
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, curare l'alimentazione è una cosa buona, ma non deve trascurare l'impegno energetico del suo organismo e del suo cervello nello studio, nello spostarsi etc.L'essere troppo meticolosi, talvolta però non giova alla salute.Probabilmente il suo apporto calorico è inadeguato alle richieste. Ha forse delle intolleranze alimentari, che possano giustificare i disturbi digestivi e così tanta attenzione agli alimenti? Ha mai eseguito prove di intolleranza alimentare compreso al glutine? Provi ad assumere delle vitamine ad esempio del complesso B. Dopo pranzo e prima di studiare cerchi di riposare un pò, magari bevendo una bevanda come il tè prima di iniziare lo studio.Assuma anche in inverno bevande con un contenuto di sali minerali. Non trascuri il sonno sia qualitativamente che quantitativamente.Rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it