Utente 173XXX
Salve,

le scrivo per chiederle un consulto riguardo le analisi del sangue di mia madre,
52 anni, a luglio ha subito un intervento per eliminare un fibroma uterino e le è stato asportato l'utero e le tube, il fibroma è risultato essere una rara forma tumorale che fortunatamente era presente solo nell'utero, infatti dalle sucessive analisi polmonari tutto è risultato nella norma.
Le segno quali valori risultano anomali:

*RBC 6.02 [10^6/uL] valore di riferimento: 4.0-5.2

HGB 15.0 [g/dl] valore di riferimento: 12-16

HTC 44.7 [%] valore di riferimento: 33-49

*MCV 74.3 [fl] valore di riferimento: 77-95

*MCH 24.9 [pg] valore di riferimento: 24-34

MCHC 33.6 [g/dl] valore di riferimento: 29.8-38

*RDW-SD 36.2 [fl] valore di riferimento: 38.7-45.1

RDW-CV 13.6 [%] valore di riferimento: 11.6-18

PLT 255 [10^3/uL] valore di riferimento: 140-400

*MPV 11.3 [fl] valore di riferimento: 0.00-99.9

P-LCR 37 [%] valore di riferimento: 16.4-43

PDW 14.3 [fl] valore di riferimento: 0.0-99.9

PCT 0.29 [%] valore di riferimento: 0.0-99.9

La ringrazio.

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le analisi riportate sono sostanzialmente nella norma. Segua con assiduità il programma di follow up ginecologico. Cordiali saluti. GM
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 173XXX

La ringrazio per la gentile risposta. Quindi i valori anomali delle analisi non costituiscono una patologia?