Utente 170XXX
Buongiorno,
voglio richiedere un parere sul mio stato di salute che da agosto 2010 non è più lo stesso. Per farla breve da quel mese mi è stato diagnosticato, tramite gastroscopia, l'helicobacter, radicato con la cura dopo il primo tentativo. I miei sintomi di bruciore allo stomaco sono scomparsi ma quelli relativi alle continue nevralgie che sento dalla base del collo ai muscoli della testa sono ancora presenti. Sono andato dal neurologo, mi ha somministrato Deniban e Sereupin ma non ho avuto giovamenti. Anzi, ho dovuto interrompere il Sereupimnperchè non lo tollero. Sono tornato dal neurologo ma lui dice che non è il caso di fare esami tipo TAC o EEG.
Ho fatto una visita dal cardiologo perchè mi sentivo, e mi sento tuttora, come spasmi localizzati sul lato sinistro dell'esofago, che mi danno il senso di mal funzionamento del cuore: ECG e Ecocardio tutto ok, il cardiologo mi ha detto che al cuore non ho proprio nulla.
Risultato: continuo ad avere le mie nevralgie in testa, senso di ubriachezza, stanchezza mattutina e, credo per l'agitazione, ogni tanto il cuore mi batte più forte (Io, a riposo ho 65 bt/min e pressione 130/80). E' come se avessi qualcosa dentro che mi da continue scosse e che mi opprime dal petto alla testa. Non mi sento più normale, ho paura di avere problemi di circolazione.
Lavoro come libero professionista, faccio tutto e sto imparando a convivere con questo malessere, ma non mi piace per niente.
Chiedo un parere di uno specialista. Non so più cosa pensare.
Grazie.

[#1] dopo  
183670

Cancellato nel 2018
Le sintomatologie da lei descritte potrebbero dipendere da:
1- una patologia del rachide cervicale;
2- una patologia gastro-esofagea.
Parli con il suo medico dell'opportunità di eseguire una radiografia del rachide cervicale e la ripetizione di una esofago-gaestro-duodenoscopia.
Distinti saluti
Eugenio Greco, MD,PhD, F.E.S.C. (Fellow of the European Society of Cardiology), http://eugenio.greco.docvadis.it