Utente 116XXX
Gentile dottore,
mio padre di 58 anni -non sofferente di alcuna patologia - ha effettuato delle analisi del sangue e delle urine nell'ambito di una serie di accertamenti diagnostici a seguito di "sospetta neoplasia prostatica".
Gli esiti delle analisi DEL SANGUE sono risultati per la maggior parte nella norma eccetto che per la CREATININURIA elevata : 268 (valoti rif. 65 - 135).

Creatininemia 0.89 (valori rif. 0.20 - 1,20)
e-GFR 87,8 (valori rif. > 60)
Fosfatasi alcalina, azotemia, glucosio, colesterolo, trigliceridi, acido urico, bilirubina, transaminasi, got, sideremia, ves, pc reattiva, etc... TUTTO NELLA NORMA.
Esito esame urine:
"TUTTO NELLA NORMA" tranne ERITROCITI 39 (VALORI RIF. 0-20).
Ecografia fegato, reni, pancreas, milza, colecisti... "tutto nella norma".

Potrebbe spiegarmi il valore così elevato dalla creatininuria nel sangue? Da cosa dipende e come si "cura"?
Grazie per la cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la presenza di creatinina in quantità più alta del normale nelle urine ,può essre indice di sforzi mucolari eccessivi,auemnto del catabolismo, distiroidismo, diabete mellito... Il fatto che la creatinina nel sangue sia normale, vuol dire che l'"emuntorio" renale funziona bene.La sua presenza a valori un pò più alti del normale, potrebbe essere un fatto transitorio,legato a particolari momenti. Utile sarebbe un controllo nel tempo e se ancora alta ,procedere con ulteriori indagini.

Cordialmente.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it