Utente 739XXX
gentile dottore,
il medico di base ha prescritto a mia moglie l'antibiotico Azitrocin.
Poichè le è stata riscontrata da poco l'Epatite C (siamo intraprendendo il percorso di cura, ma nn ancora iniziata la somministrazione di interferone) e poichè per mia abitudine leggo sempre le controindicazioni (di seguito riportate), volevo sapere se il medico di base ha commesso una leggerezza o posso star tranquillo.

-Controindicazioni
[...]Grave insufficienza epatica.[...]
-Speciali avvertenze e precauzioni per l'uso
[...]In pazienti con insufficienza epatica di grado lieve-moderato, non è stata dimostrata alcuna evidenza di modificazioni significative della farmacocinetica sierica di Azitrocin (azitromicina) rispetto a persone con funzionalità epatica normale. In questi pazienti l'eliminazione di Azitrocin (azitromicina) attraverso le urine sembra aumentare, probabilmente come compenso per la ridotta clearance epatica.
Pertanto, per pazienti con insufficienza epatica di grado lieve-moderato, non è necessaria una modificazione della dose.
Tuttavia, dal momento che il fegato rappresenta la principale via di eliminazione, dovrebbe essere posta attenzione, sotto sorveglianza medica, nell'uso di azitromicina in pazienti con malattie epatiche o insufficienza epatica.[...]

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la domanda è giusta e corretta.La positività al virus dell'epatite c, non da anche un indice di funzionalità epatica, ma solo che è presente un'infezione virale,in questo caso ad andamento cronico. Se gli indici di "funzionalità " epatica,il quadro proteico, l'eventuale biopsia.... non mostrano alterazioni significative, non vi sono problemi. E' indubbio, però, che qualsiasi terapia antibiotica, debba essere data in caso di reale bisogno e non vanno fatti abusi.Talvolta il riscontro di infezioni con virus dell'epatite viene posta con la richiesta dei marcatori virali senza una sintomatologia evidente e senza compromissione seria del parenchima epatico, ma talvolta solo per un lieve rialzo delle transaminasi che indicano,talvolta, una "piccola" sofferenza epatica ( anche se non sono sempre in relazione con la gravità).Stia quindi tranquillo.

Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it