Utente 109XXX
Buonasera, mi è stata fatta una domanda, ma dopo diversi tentativi di ricerca dal web credo che la cosa migliore sia riporla a Voi con la speranza che potete aiutare questa persona a me molto cara a non allamarsi inutilmente:da diversi giorni (non so quanti) mia cognata di anni circa 34 perde quantità considerevoli di capelli tali da lasciare visibili alcune zone del suo cuoio capelluto con alopecia areata. Diversi medici affermano che la natura di questo disturbo sia l'eccessivo accumulo di stress. Idem dicesi nell'ultimo incontro da lei avuto con una tricologa di Milano che si conclude con la prescrizione di una cura a base di aloe e altri farmaci. Il fenomeno continua a persistere e ciò, unitamente ad un riscontro della ceruloplasmina a livelli ematici bassi, fa allarmare ulteriormente questa persona sulla eventuale possibilità di collegamento di questo disturbo con il suo deficit cromosomico ereditato dal padre affetto da distrofia faccio-scapolo omerale. Qual'è la vostra risposta a riguardo? E il caso di sottoporsi ad ulteriori esami perchè dalle mie ricerche ho scoperto dell'esistenza di malattie rare dovute proprio all'accumulo di rame nei tessuti come il morbo di Wilson. Come bisogna comportarsi? Sarei lieta di ricevere risposte quanto prima possibile.Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
non vi sono correlazioni tra tale tipo di distrofia e la caduta di capelli.Importante è sottolineare che tale patologia insorge in giovane età al massimo tra la seconda e terza decade (anche in forma molto lieve) e che talvolta vi sono delle "mutazioni" non legate alla trasmissione "diretta",cioè da genitore a figlio.Non vi è alcun elemento che faccia pensare alla presenza di tale problema anche per la persona indicata.Non so qauli analisi abbia fatto,avendo questo problema diverse origini:endocrine,autoimmuni,psichiche ecc.Vi sono stati casi di caduta di capelli in seguito ad eventi traumatici (terremoti,lutti...),in cui queste persone (maggiormente femmine),hanno perso lentamente i capelli per poi risolvere il problema anche con un suppoorto psicologico.Per quanto riguarda la ceruloplasmina bassa (che valori?),non sempre si verifica un anomalo deposito di rame. I segni possono essere un aumento delle transaminasi,astenia,disturbi della personalità,anemia,evidenza alle cornee ecc.Magari un approfondimento (se non già fatto) potrebbe essere utile,ma con i dati da Lei forniti è difficile essere più precisi.

Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione per qualsiasi altro chiarimento.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
.
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!