Utente 135XXX
Vi scrivo perchè ho un problema che va avanti già da più di un anno. Mio marito ha 35 anni e dal settembre 2010 ha sempre febbre. All'inizio si trattava di una febbre che veniva durante la notte e al pomeriggio passava, poi dopo qualche mese questa febbre ha iniziato a prolungarsi e durare qualche giorno mentre ora ha sempre la febbre (ormai sono mesi) che va da 38,5 fino a 39,7. Non risponde nè a tachipirina nè a cortisone. Siamo andati in ospedale ed è in cura da un medico bravissimo che gli ha fatto di tutto. Tutti gli esami escono negativi ma la febbre continua. Gli esami del sangue sono normali e la VES è normale. Gli hanno fatto varie Tac (anche tridimensionale), risonanze (anche in testa per controllare eventuali problemi all'ipotalamo), biopsie (osteo midollare e renale), scintigrafie fino ad arrivare alla Pet, emoculture, esame del gene per febbre mediterranea familiare, egografie ma è risultato tutto negativo e la febbre continua ad esserci. Gli hanno inserito solo due pastiglie per la pressione perchè nel frattempo è sopraggiunte l'ipertensione arteriosa. L'hanno classificata come F.U.O. Non sappiamo più cosa pensare, c'è qualcuno che può darci una risposta o indicarci un centro specializzato in questo settore? Dimenticavo di dire che in quest'anno non ha perso peso e non ha altri sintomi se non casi di vomito molto sporadicamente ed ematurie nelle urine (biopsia renale negativa). Nei prossimi giorni dovrà fare esami al recettore TNF. Insomma dagli esami è in perfetta salute ma ha sempre la febbre. Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Da quanto Lei riferisce Suo marito sta eseguendo veramente quanto è necessario, e mi pare affidato in buone mani. E' difficile aggiungere altre osservazioni.
Dr.ssa Provvidenza Fodale