Utente 216XXX
Buongiorno,
soffro da diverso tempo di dolori (sopportabili) sparsi per tutto il corpo.
Di alcuni conosco la causa poichè ho diversi problemi riscontrati con esami clinici, ma di altri no.
Dovrei fare un elenco infinito delle mie patologie, ma le ruberei solo tempo.
Le dico solo che soffro di tiroidite, di ipertrofia dei turbinati, ho due ernie alla cervicale, insomma un quadro generale abbastanza triste.
Proprio per questo le volevo chiedere se esistono dei centri, anche privati, dove io possa andare per farmi controllare in maniera completa o se mi può consigliare quale iter posso seguire.
Il mio medico di base è una persona fantastica, ma penso che abbia perso la pazienza con me, quindi evito di disturbarlo ogni volta che ho un problema, anche se i miei malesseri sono reali.
La ringrazio per l'aiuto
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, capisco il suo stato d'animo pensando che convive con le sue patologie ma non si deve abbattere. Purtroppo conviviamo con mille problemi, la tecnologia ci permette di capire e conoscere le nostre problematiche, ma questo non deve essere motivo di avvilimento, anzi deve spingerci a reagire per andare avanti. Le Sue problematiche, a parte le ernie cervicali per le quali non ho dati per valutarne l'incidenza sulla funzionalità, mi sembrano aggredibili e sufficientemente controllabili. Bisogna accertarsi per quello che si è, siamo corpo che si può ammalare o mostrare dei problemi. Non si avvilisca più di quanto necessario. Mi può rispondere per definire quali siano i suoi sintomi, se posso esserle utile non mi risparmi.
Dr.ssa Provvidenza Fodale

[#2] dopo  
Utente 216XXX

Grazie Dottoressa per la risposta.
Dunque partiamo dai miei sintomi:
quelli più importanti sono il dolori al torace che per i quali ho eseguito diversi esami a partire da l'elettrocardiogramma sotto sforzo, gastroscopia, lastre, esami del sangue, laringoscopia,ecc......
Risultati tutti negativi, addirittura con la biopsia dell'intestino(durante la gastroscopia) risulta non esserci segno di celiachia.
Ne parlai, su questo sito, anche con un altro medico ma non ne siamo venuti a capo.
Mi rendo conto che se non risulta nulla dagli esami, la causa non si trova.
Però io continuo ad avere questi disturbi e non so il perchè.
Ho una protusione dorsale e, il mio fisiatra mi ha detto che "potrebbe" essere quella la causa poichè il dolore si può irradiare sulla parte alta del torace sterno compreso.
Rassegnata mi sono recata da un neurochirurgo almeno per risolvere i problemi con la mia spina dorsale. Da quì ho cominciato la terapia consigliatami assumendo Lyrica per tre mesi e facendo ginnastica posturale. Adesso devo attendere un'altro mese di terapia per tornare da lui per un controllo. Però devo dire che,al momento, non ho risolto un gran chè.
Oltre a queste problematiche soffro anche di fitte alla testa, agli zigomi ed agli occhi.
Così mi sono recata dall'oculista il quale mi ha detto che non ho nulla e che potrebbe essere l'infiammazione del trigemino. Dunque facciamo un passo indietro: a gennaio ho avuto un fortissimo mal di testa che non passava neanche assumendo la tachipirina 1000......quindi lascio a lei , addetta ai lavori, dedurre se "potrebbe" essere quella la causa. Dico "potrebbe" perchè non c'è nessun esame al quale si può fare riferimento.
Passiamo ai dolori alle gambe: non ricordo il termine del referto medico ma credo ci fosse scritto "piccola artrosi lombo sacrale" che non mi ha dato mai fastidio, ma da alcuni giorni avverto delle fitte anche alle gambe.
Insomma cara Dottoressa una situazione senza fine.
Questo è quanto.
Volevo congratularmi con voi medici per la pazienza che avete nei confronti di noi pazienti e vi ringrazio per la vostra attenzione.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile signora, la sua problematica appare veramente resistente ai vari tentativi effettuati. Mi creda, quando questo succede anche noi medici andiamo in crisi, ma non demordiamo. Si faccia valutare da un internista, poi mi faccia sapere
Dr.ssa Provvidenza Fodale