Utente 284XXX
Buongiorno dottori vi spiego brevemente la situazione. Luglio 2012: ho un veloce rapporto orale attivo e passivo con un uomo della durata di pochissimi minuti e senza eiaculazione. faccio il test hiv dopo 120 giorni esatti. test chemiluminescenza ricerca anticorpi, risultato: assenti. nel frattempo noto un piccolo linfonodo ascellare. dopo un mese lo faccio vedere al mio medico che mi dice di non preoccuparmi, dice che è una ghiandolina e lo associa ad una tendinite del braccio che ogni tanto mi da fastidio. la ghiandola invece è mobile e non m ifa male. non vi parlo di altri piccoli sintomi avuti perchè ho gia letto che non bisogna associarli all'hiv. PREMETTO CHE SONO MOLTO ANSIOSO E SOFFRO DI PSORIASI.

LE MIE DOMANDE SONO:

IL TEST HIV DA ME EFFETTUATO E' ATTENDIBILE E DA CONSIDERARSI DEFINITIVO?

IL PICCOLO LINFONODO CHE HO DA UN MESE, PUO' REALMENTE ESSERE ASSOCIATO AL TENDINE? LAVORO PIU DI 10 ORE AL GIORNO IN UN BAR E LE BRACCIA LE SFORZO ABBaSTANZA DIREI.


GRAZIE MILLE

[#1] dopo  
Dr. Marcello Lorello

24% attività
4% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
MILANO (MI)
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Esegua un ecografia del linfonodo e un' eventuale agoaspirato. Non pensi all'AIDS. Si attenga ai fatti. Cordialità
Dr. Marcello Lorello
Specialista in medicina interna
E mail: info@studiomedicolegalelorello.it

[#2] dopo  
Utente 284XXX

Grazie per la risposta, pero se torno dal medico a chiedergli per gli esami dopo 2 giorni che lui stesso mi ha detto di stare tranquillo non so cosa mi potrà dire...