Utente 354XXX
Buongiorno, da circa 1 mese e mezzo mia mamma avverte un cattivo gusto in bocca appena sveglia - definito dolce e sopratutto amaro, che avverte anche sulle labbra e che le porta forte inappetenza. Oltre a questo, un nodo in gola che sparisce mangiando, per ritornare poi, in certi momenti. Da 58 kg. è arrivata tuttora a sfiorare i 52 kg.

Il medico di base le ha fatto fare l'esame emocromocitrometrico in cui la maggior parte dei valori risultano dentro il range tranne alcuni che sforano di poco quali:

eritrociti 3,89 - ematocrito 37,8 - volume glob. medio 97,2 leucociti 3,7.

Inoltre ha fatto i seguenti esami che sono nella norma: piastrine 207 - p-glucosio 97 - ricerca sangue occulto 3 campioni tutti negativi - ALT 15 - GGT 21 - P fosfatasi alcalina 89 - P-cea 0,9 - S CA 19.9 6,5 - S CA 125 8,9 - S CA 15.3 14,8 .

Inoltre ha effetuato una gastroscopia con il seguente esito: esofago regolare per forma, calibro, peristalsi ed aspetto mucoso. Cardias tendente a risalre, continente. Stomaco ben distensibile, senza ristagno biliare, regolare per dimensioni, peristalsi ed aspetto mucoso. Piloro pervio. Duodeno normoconformato, con superficie mucosa regolarare fino in D2. Non esiti cicatriziali. Conclusioni: non lesioni organiche nei tratti esplorati.

Specifico che mia mamma nel 2005 è stata operata di neurinoma pontocerebellare dx ed ogni anno effettua una risonanza di controllo risultata negativa anche nell'ultima di quest'anno, a maggio.

Domanda: il suo problema che la porta ad inappentenza in quanto dice che il cattivo gusto le satura la bocca, può dipendere da un problema di motilità dell'esofago ? Oppure da che cosa.... Quali altri esami sarebbe utile fare per arrivare ad una diagnosi del problema ?

Specifico che mia mamma dall' intervento del neurinoma ha avuto uno storpiamento del gusto ma mai a tal punto da toglierle l'appetito in questo modo.

Soffre anche un pò di pressione alta (la max 140/150 di giorno). Potrebbe essere la pressione alta che gioca questi brutti scherzi ??
Tempo fa assumeva il Valpression ma ad un certo punto ha smesso di prenderlo, perché diceva che senza si sentiva comunque bene e non aveva più livelli alti. Monitorata qualche giorno fa, al mattino appena sveglia aveva la massima a 167.

Ringrazio chi può darmi un suo parere.

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile signora leggendo quello da lei scritto penso che con molta probabilità il dimagrimento della sua mamma sia provocato dalla riduzione dell'appetito e dal conseguente ridotto apporto calorico. Per quanto riguarda la sgradevole sensazione orale, anche se gli esami di funzionalità epatica risultano nella norma, le suggerirei l'esecuzione di una ecografia addominale e la valutazione della funzionalità renale. Anche la pressione arteriosa andrebbe monitorizzata con precisione, magari anche mediante l'esecuzione di un esame holter pressorio delle 24 ore. Cordialità.
Mauro Granata