Utente
Ogni anno eseguo degli esami di controllo tra i quali la ricerca del sangue occulto nelle feci. Premetto che non ho mai fatto un colonscopia, ma ho effettuato una gastroscopia nell'Ottobre del 2013, che ha evidenziato una gastrite con una sola piccola ulcerazione.
Nell'ultimo controllo, diversamente dagli anni precedenti, mi sono stati riscontrati
i seguenti valori (anomali) relativi a n. 3 campioni: 181 - 4 - 913 ng/ml (si, proprio novecentotredici !).
Mi sono spaventato molto, benché avendo disturbi e talvolta sanguinamenti dovuti alle emorroidi, ho pensato potesse trattarsi di queste.
Ciò detto Le chiedo cortesemente cosa mi consiglia di fare.
Ha senso ripetere l'esame dei campioni fecali oppure è opportuno procedere con una colonscopia ?
Grazie e distinti saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi sembra utile e corretto
procedere con l'approfondimento diagnostico,
ovvero con la colonscopia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore per il consiglio ! Provvederò con sollecitudine.
Distinti saluti

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Saluti cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Dottore, con esplicito riferimento alla mia del 26/07/2014, cui Lei aveva cortemente e sollecitamente risposto suggerendomi l'effettuazione di una colonscopia, volevo riferire che negli stessi esami in cui è stato rilevato in 2 campioni su 3 del sangue occulto nelle feci fuori range, ho registrato per il marker tumorale CA 19-9 il valore di 3 U/ml con un range di riferimento 0 - 40.
Pertanto le chiedo se tale valore è confortante riguardo al famigerato e temutissimo tumore del colon retto, oppure non è indicativo di alcunchè, esclusi tumori epatici.
Infine le chiedo cortesemente se nel mio caso possa essere utile una indagine relativa al marker M2-PK, prima, visti i tempi di attesa, di procedere con l'esplorazione colonscopica.

Grazie per la sua disponibilità

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il valore del CA 19.9 è senz'altro confortante
ma non vi sono altre indagini utili e chiarificatrici se non la colonscopia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio vivamente per la cortesia e la solerzia !

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di nulla.

Saluti cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it