Utente
Buonasera ho scoperto da poco questo sito e volevo scrivere qui un dubbio su una diagnosi fatta dal mio gastroenterologo a mio fratello di 20 anni. Racconto brevemente la storia clinica 1 anno e mezzo fa dopo un fenomeno influenzale curato con l'utilizzo forse eccessivo di fans . Mio fratello gioca a calcio a livello professionistico quindi quando si può evitare di fargli saltare una partita lo staff lelo evita.Comunque dopo circa un mese da questo fatto per una settimana ha avuto 5-6 giorni di diarrea e scariche ematiche nel giro di un mese abbiamo effettuato tutti gli accertamenti del caso ovvero esami sangue occulto feci risultato positivo ves pcr risultati nella norma e calprotectina fecale risultato 99 mg. Arrivati a questo punto paventatasi la possibilità di una malattia cronica intestinale mio fratello ha effettuato la colonscopia che però è risultata negativa con prelievi bioptici in tutto il colon e nei primi 15 cm dell'ileo risultato al livello endoscopico solo di aspetto nodulare. Il medico quindi ha escluso dopo i risultati bioptici malattie croniche.Il medico quindi ha ricostruito il fatto emoraggico legando ad un virus intestinale che ha trovato una parete molto stressata dall'utilizzo dei fans per il disturbo in precedenza descritto.Purtroppo però mi fratello ormai è passato un anno regolarmente una o due volte al mese passa fasi di grande meteorismo intestinale nausea feci morbide e disappetenza generale che durano 3 o 4 giorni e che si risolvono nella maggior parte dei casi con un alternarsi di antibiotico e fermenti lattici come consigliatoci dal gastroenterogolo che fa riasalire tutto ad una sindorme di colon irratibile. Parlando con il mio coinquilino all'università che studia medicina mi è stato però paventato un profilo allarmante ovvero che la malattia di Crohn che può colpire dalla bocca all'ano nel caso di mio fratello potrebbe essere leggermente più alta e posta non nella valvola cecale o nell'ileo ma nel digiuno o nella parte più alta del tenue anche se mi ha detto che è particolarmente rara come forma sotto il 5%. Leggendo in rete ho visto che effettivamente questo tipo di forma esiste e che per vederlo si può utilizzare soltanto la video capsula o la rm-tenue con contrasto. Gentili dottori un crohn posto in questa zona può dare i sintomi che manifesta mio fratello o mi preoccupo troppo e con la colonscopia negativa posso fidarmi della diagnosi del mio medico.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<meteorismo intestinale nausea feci morbide e disappetenza generale che durano 3 o 4 giorni e che si risolvono nella maggior parte dei casi con un alternarsi di antibiotico e fermenti lattici>>

non sono sintomi sospetti per Crohn!
Si tranquillizzi e si fidi dello specialista!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dtt.Quatraro torno a scriverle perchè mio fratello ormai dai primi di Ottobre sta di nuovo male. Tutto è iniziato con una scarica liquida i primi giorni di Ottobre da quel momento in maniera progressiva ha avuto sempre più metorismo flautolenza leggeri fastidi nel basso ventre dx alito cattivo (ferroso) e nausea forte . Dato che oltre ai sintomi descritti aveva anche avuto altre 3/4 scariche nel giro di dieci giorni ha iniziato il normix come di consueto. Purtroppo abbiamo finito le pasticche dopo circa tre giorno di trattamento anche se di fatto grossi miglioramenti non vi erano stati specialmente la nusea forte anche se mio fratello mi riferisce che si sente come se avesse perennemente bisogno di rigurgitare aria. Comunque allarmati dal fatto che non passava ci siamo recati dal nostro gastroenterologo di referimento che ha visititato mio fratello non rilevando nulla di particolare ha aggiunto durante la visita che ha eseguito palpazioni profonde e che in caso di infiammazzione mio fratello avrebbe dovuto avvertire forti dolori. Inoltre ha prescritto analisi del sangue emocromo e indici di infiamazione e malassorbimento. Abbiamo effettuato gli esami in cui è risultato emocromo tutto nella norma e nello specifico riporto gli altri valori P.c.r 0,30 mg/l con valori di riferimento <5
ferritina 284,0 ug/ml valori di riferimento compresi tra 18.7-323
Acido folico 5,3 con valori di riferimento >2,5
Dosaggio Vitamina b12 351,0 pg/ml valori di riferimento 208-963.5
IGE totali 15 UI/ml valori di riferimento <120.
Diagnosi del medico prolificazione batterica nel tenue da curare con normix 3 pasticche al giorno per 4 giorni poi a scalare e motilex 3 pasticche prima dei pasti. Siamo al terzo giorno di terapia e risultati sono scarsi ieri mio fratello è stato meglio ma oggi la nausea e il gonfiore sono tornati gentile dottore lei cosa ne pensa. Con questi valori si può escludere un malassorbimento e dunque il Crohn nel tenue ?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non credo al malassorbimento.

Confermo l'ipotesi che si possa trattare di colon irritabile,
la cui gestione terapeutica è piuttosto complessa
e comprende a norme alimentari e di comportamento oltre che, quando utili, farmaci/integratori il cui mix va gestito dallo specialista.

Le consiglio di consultare un altro specialista per un secondo parere.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore come da lei consigliato abbiamo eseguito ieri una seconda visita con un altro gastroenterologo ex primario di chirurgia nella mia città. Abbiamo fatto la seguente visita anche perchè con l'intestino che pare in via di normalizzazione feci ancora poco formate ma non più liquide ci siamo allarmati per la persistente nausea che non passava. Nonostante motilex nausil. Il medico ha visitato mio fratello sia con palpazione sia con test neurologici e ci ha detto che la nausea può essere data sia dallo stomaco che dal cervello. Comunque dalla visita non è emerso nulla apparte dei riflessi abnormente attivi almeno cosi ci ha detto il medico che per questo ha fatto riasalire rafforzato anche dagli esami effettuati ad un disturbo d'ansia. Ora le chiedo è possibile che tutta questa nausea a volte anche forte sia dovuto ad un disturbo d'ansia.
Mio fratello non hai mai vomitato in questo periodo e trova sollievo solo dormendo ma è davvero possibile che l'ansia dia questo tipo di disturbo cosi persistente.
Inoltre è plausibile che la nausea sia collegabile solo a stomaco e cervello e non ad altri organi.
In conclusione il medico ha segnato un ansiolitico a mio fratello da prendere la sera per quattro giorni e poi ricontattarlo. Ieri sera l'ha assunto ma con scarsi risultati. Lei dottore cosa ne pensa di questa situazione.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<un altro gastroenterologo ex primario di chirurgia>>

quindi un chirurgo più che un gastroenterologo!


<<è possibile che tutta questa nausea a volte anche forte sia dovuto ad un disturbo d'ansia.>>

SI


<<è plausibile che la nausea sia collegabile solo a stomaco e cervello e non ad altri organi.>>

NO, la nausea è sintomo assolutamente aspecifico,
sul quale è possibile esprimersi non online ma solo con visita diretta!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Forse mi sono spiegato male chirurgo specializzato in gastroentorologia. Volevo chiederle in definitiva dal suo giudizio personale ovviamente con tutti i limiti del consulto online se concorda con il collega sul fattore ansiogeno.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Certo ... concordo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore mi ritrovo qui a scriverle perchè la situazione è nuovamente cambiata. Mi spiego meglio mio fratello avverte ancora tutto il giorno questa persistente nausea a questo però si è aggiunto sensazione di pesantezza alla bocca dello stomaco ,saliva percepita come acida e bocca amara con frequenti rigurgiti. Siamo stati anche al pronto soccorso che dopo esame emogoblina regolare e una puntura di plasil ci hanno rimandato a casa con diagnosi di gastrite. Eppure nonostante due settimane di lucen-pantorc e plasil i sintomi invece di migliorare sono peggiorati. Scompaiono solo andando a dormire e si attenuano in posizione sdraiata. Non ci stiamo capendo più nulla.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Sembrerebbe trattarsi di reflusso,
pertanto ricorrerei ancora una volta ad una visita specialistica gastroenterologica per meglio definire il caso.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore aggiornamento della situazione. Siamo andati come da lei consigliatoci da un altro gastroenterologo che ha visitato di nuovo mio fratello ed ha fatto eseguire un eco addome completo tutto nella norma salvo sporadici linfonodi mesenterici a cui però il dottore non ha dato peso. Nell'eco addome è stata visualizzata anche l'ultima ansa ileale risultata normale. Oltre all'eco addome ha fatto eseguire nuovi analisi del sangue con ves e pcr nella norma cosi come i valori del pancreas e le transaminasi nel complesso esami del sangue perfetti. Negativa anche l'esame della calprotectina inferiore a 100. I sintomi rimangono alcuni giorni la nausea il rigurgito sono più forti altri di meno. Mio fratello ha notato una variazione dell'alvo prima andava una sola volta al giorno ora invece capita spesso ma non sempre che la mattina si svegli con forte meteorismo che lo porta ad defecare in maniera abbondante feci frastagliate e cilindriche davvero in grande quantità questo lo lascia con una sensazione di "vuoto"e con la nausea tutto il giorno capita che debba riandare in bagno anche nel pomeriggio con feci formate in questo caso. Quando invece va come di consueto il pomeriggio e basta le feci sono normali e paradossalmente la nausea è ridotta o assente. Possibile che la nausea sia collegata con queste alterazioni dell'alvo? Una grande quantità di feci può essere sintomo di qualcosa specialmente se esclusivamente mattutine. In attesa della risposta del medico volevo sapere gentilmente cosa ne pensa lei. Concludo augurandole buone feste.

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La sintomatologia descritta sembra appartenere al colon irritabile.

La nausea è un sintomo aspecifico e potrebbe anche essere legata a problemi non digestivi,
... come l'ansia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it