Utente 353XXX
Egregi Dottori,
chiedo gentilmente un Vs. qualificato parere e consiglio medico.
Da gennaio 2014 ho un problema di RAGADE anale, accertata e diagnosticata a seguito visita specialistica. Il medico specialista mi ha confermato di continuare con ANTROLIN pomata 2 volte al giorno e poi,dopo i miglioramenti fare una colonscopia.
Prima della visita specialistica il mio medico di base mi aveva prescritto, all'inizio LENIGUT crema e subito dopo ANTROLIN crema assieme a PENTAVEN compresse. Per un breve periodo, dato che i miglioramenti riguardanti la Ragade anale erano alquanto parziali, ho fatto uso per pochi giorni,anche di VEA ZINCO crema, come da prescrizione del mio medico di base, ma senza reali miglioramenti.
Dalla colonscopia è stata rilevata la presenza di un POLIPO PEDUNCOLATO di 2 cm. all'altezza del SIGMA, che i medici mi hanno consigliato di togliere. Di recente è stato fatto l'intervento di POLIPECTOMIA ENDOSCOPICA per togliere il polipo rilevato, per il quale vi è l'esame istologico in corso.
Dopo l'intervento, su prescrizione del medico specialista che mi ha eseguito l'intervento, di POLIPECTOMIA, sto facendo uso, per risolvere il problema della RAGADE anale, di VULNAMIN crema (x 30 giorni) e FIBRAID GEL come integratore.
Dopo questa premessa, Vi chiedo cortesemente,
Poichè NON vedo consistenti miglioramenti per quanto riguarda le RAGADE anale, soprattutto la mattina alla defecazione il problema è sempre presente con dolori e bruciori, anche perchè, a mio parere si è accentuato il problema della STIPSI, cioè è come se l'apertura anale si sia ristretta e che alla fine del Colon ci fosse un parziale tappo.Questo comporta dei considerevoli sforzi per la defecazione e di conseguenza dolori e bruciori per quasi tutto il giorno ed in particolare nella mattinata. Al momento, dopo l'intervento, sto continuando a mettere la crema VULNAMIN, 2 volte al giorno,ma al momento, senza considerevoli miglioramenti.
Naturamente, faccio attenzione anche all'alimentazione, per cercare di non accentuare il problema della STIPSI, anche se, a mio parere, le feci normalmente non sono dure.
Sto cercando di evitare il lassativo "PURSENNID" compresse.
Per quanto sopra chiedo gentilmente un Vostro gradito parere riguardande se continuare o meno con il trattamento delle POMATE o CREME sopra indicate, e quali pomate continuare ad usare, e comunque indicarmi ulteriori rimedi per una guarigione definitiva di dette Ragade anali.
Per togliermi ogni dubbio Vi chiedo se ci può essere un nesso tra questa accentuata STIPSI e l'intervento di POLIPECTOMIA a cui mi sono sottoposto.
Ed inoltre se il problema delle Ragade potrebbe essere attibuito o accentuato dal fatto che in questi ultimi mesi sono sotto stress mentale.
Infine chiedo, augurandoci che l'esito dell'esame istologico in corso accerti che trattasi di Polipo benigno, ogni quanto tempo è consigliabile ripetere la COLONSCOPIA per gli opportuni controlli.
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Nessuna correlazione tra il polipo e la stipsi. La ragade è invece probabilmente correlata con un ipertono dello sfintere anale interno pertanto per risolvere il disturbo è necessario un intervento di sfinterotomia laterale,
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente 353XXX

Gent.mo Dott. Roberto ROSSI,
la ringrazio cordialmente per la rapida e cortese risposta.
Per ciò che riguarda l'eventuale intervento di Sfinterotomia Laterale Le chiedo gentilmente se detto tipo di intervento chirurgico presenta dei rischi particolari, e se in futuro potrebbe compromettere la normale defecazione od altro.
Non Le nascondo tutti i miei notevoli timori nel pensare di dovermi eventualmente sottoporre a detto tipo di intervento.
Per gli opportuni e necessari approfondimenti riguardanti detto eventuale intervento chirurgico, dovrei consultare un medico specialista proctologo, oppure un medico specialista in chirurgia generale (mi scuso se la domanda è banale).
Inoltre, nell'attesa della decisione finale risolutiva, per avere una terapia che mi dia un po' di sollievo per i forti bruciori soprattutto nella mattinata dopo la defecazione, quale tipo di pomata o crema dovrei usare.Attualmente sto usando da circa 20 giorni la crema VULNAMIN due volte al giorno, e negli ultimi due giorni sto notando un certo beneficio. Continuo per qualche giono ancora, oppure ritorno alla crema ANTROLIN ? Il mio medico di base mi ha parlato anche di TOPSTER supposte.
I lavaggi rinfrescanti con acqua fredda (ed eventualmente con ghiaccio) fanno bene? Per i bagni al mare ci sono contro indicazioni ?
Naturalmente cerco di curare anche l'alimentazione per cercare di ridurre la STIPSI, che ogni mattina al momento della defecazione è notevole, e che ho notato si è accentuata in questi ultimi tempi.
Il mio medico di base per la STIPSI mi ha prescritto CASENLAX 10 g, 1 bustina per soluzione orale ogni mattina.
Molti cordiali ringraziamenti per i consigli che cortesemente mi darà e
Distinti Saluti.

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
L'intervento risolve immediatamente il problema. In mani esperte non causa disturbi di incontinenza. Deve chiedere la consulenza di un proctologo ma anche il chirurgo generale va benissimo. La terapia va bene e la correzione della stipsi può migliorare la sintomatologia. Nessuna controindicazione circa i bagni di mare.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente 353XXX

Buona sera Dott. R. Rossi,
La ringrazio cordialmente per l'ultimo e cortese riscontro.
La informo che continuano i miglioramenti riguardo ai bruciori e ai fastidi dovuti alla Ragade anale.
Continuo a fare uso della crema "VULNAMIN" però sola la sera, poichè ho notato che, mettendo la crema anche la mattina, mi si accentuano un po' di più i bruciori ed i fastidi anali nelle ore della mattinata.
Come anche continuo a prendere ogni mattina le bustine di soluzione orale "CASENLAX 10g" che per ora trovo efficaci per il problema della STIPSI, che al momento permane solo nella fase del 1° stimolo della defecazione.
Le chiedo, poichè con questa terapia sto risolvendo il problema (spero in via definitiva) dei bruciori, dolori e fastidi anali, compreso la correzione della STIPSI, penso che NON ci sarà più bisogno di nessun intervento chirurgico?
E comunque a Suo parere, anche con questi miglioramenti, è sempre opportuno effettuare una visita specialistica proctologica?
Un ultimo dubbio, in questa fase,per avere ulteriori benefici, per l'igiene intima è consigliabile fare bidet con l'acqua fredda o con l'acqua calda-tiepida?
Grazie per la cortese disponibilità e Le invio Cordiali Saluti

[#5]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
È ovvio che se la ragade si risolve con la terapia medica l'intervento non è necessario. Vanno bene lavaggi con acqua moderatamente calda.
Dr. Roberto Rossi