Utente 303XXX
Gentili dottori,

da almeno una decina di giorni (dopo aver sollevato e trasportato per tre piani di scale un oggetto un po’ pesante ed ingombrante) avverto dei dolori che sembrano provenire dai muscoli dell’addome.
I due giorni seguenti mi sentivo come se avessi fatto gli addominali, poi è passato, ma il disturbo si è spostato verso l’inguine e la parte bassa della schiena.
Ad oggi avverto leggeri dolori migranti tra il gluteo sinistro (indolenzito se viene compresso), l’inguine, il basso addome e la parte sotto le costole destre; in particolare la dolenzia compare quando da seduto mi alzo in piedi o se faccio movimenti che “tirano” i muscoli dell’addome. Preciso che la dolenzia non è sempre localizzata in tutti i punti o nello stesso punto, ma si “sposta” qua e la e non mi sembra di percepirla come un dolore profondo.
Per completezza di informazione Vi dico che soffro di colon irritabile (ho fatto visite proctologiche e gastroenterologiche in estate ed un rx addome diretto ad ottobre, tutto con risultati rassicuranti che hanno escluso malattie importanti) e che sono un pò ipocondriaco ed attualmente in terapia per sindrome ansioso depressiva.
Detto questo, a cosa potrebbero essere dovuti i miei disturbi? Se fosse un disturbo muscolare, è possibile che uno stato di tensione indotto dall’ansia, interessi anche i muscoli dell’inguine e dell’addome mantenendoli contratti al punto di renderli doloranti?
Grazie in anticipo par la Vostra cortesia.

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Gentile signore, l'evenienza da escludere in una condizione come quella che lei riferisce è la possibilità che lo sforzo fatto possa aver favorito la comparsa di una protrusione erniaria della parete addominale. Considerando che almeno all'inizio frequentemente questo tipo di problemi può essere misconosciuto le consiglio di recarsi dal suo medico di famiglia per una valutazione appropriata. Cari saluti.
Mauro Granata