Utente 346XXX
Buonasera vorrei esporre una mia situazione,e gradirei un opinione,in attesa ringrazio per l attenzione:ho una frequenza cardiaca da sempre lievemente accelerata,ho eseguito varie indagini,tra cui un ecocardiografia 1 mese fa ,un holter ecg 24h qualche mese fa dove riportava una frequenza media di 88bm per poi riscendere a 54bm di notte,generalmente,posso affermare che la mia frequenza si aggira sui 85-90bm e dopo i pasti 105 bm..ho eseguito anche un test da sforzo cicloergometrico uscito nella norma ,raggiugendo 182bm e pa 170/85..condiserando le frequenze riportate risulterebbero alte per un ragazzo di 20 anni secondo voi?
Come ultima cosa vorrei chiedere:io generalmente ho una pressione. Di 120-130\80..sono molto emotivo..e mi capita che durante un esame universitario divento rosso e si formano macchie rosse sul collo,la mia frequenza raggiunge i 110-120 bm e ho qualche extrasistole..ho fatto l errore l altro giorno di portare con me uno sfingomanometro per misurare la pressione..e dopo aver fatto un esame avevo 160/90 per poi riscendere. A 120\80 dopo qualche minuto..figuriamoci durante l esame...avevo di sicuro una pressione sistolica a 200..quello che vorrei chiedere e se tali valori pressori sono pericolosi (durata esame 1 ora)..e se giustificato la presenza di extrasistoli durante momenti fortemente emotivi..mi scuso per le eccessive domande..un ringraziamento in anticipo.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Caro Utente,
la diagnosi se l'è fatta da solo!
Lei è un grande ansioso!
Lo dimostra l'eritema vasomotorio in situazioni di stress come l'esame universitario, l'aumento della P.A. nella medesima situazione.....

Gli esami che ha eseguiti chi li ha prescritti? Un Medico o li ha fatti di sua iniziativa, a pagamento?
Portarsi lo sfigmo in aula non le sembra espressione di un grave disturbo ansioso - ipocondriaco?
Dal momento che ha fatto già degli esami cardiologici, esegua una valutazione della funzionalità tiroidea.
Se normale, si consigli con un medico: nei casi come i suoi i beta litici a opportuno dosaggio risolvono quasi tutti i problemi.
Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 346XXX

La ringrazio per la risposta,allora per quanto riguarda l ecocardiografia e l holter il medico cardiologo e stato colui che ha preferito eseguire ciò anche per verificare cause organiche di questa tachicardia,il test da sforzo ho preferito farlo io perché il medico mi ha detto di fare sport per abbassare la mia frequenza media..e io da buon ipocondriaco ho preferito farlo per essere più sicuro.. Mi scuso se non l ho citato prima..ho eseguito anche un dosaggio ormoni tiroidei ft3-4e tsh tutti nella norma,valore del tsh in particolare era 1(0,35-3,5)quindi andava benissimo,ho effettuato anche un emocromo per verificare eventuali stati anemici ,cortisolo ematico e ATCH,avevo proposto anche io al medico una terapia a base di betabloccanti e il medico mi ha riferito di ripetetere l holtrer in condizioni di riposo(ciò che non avevo fatto nel primo),e di verificare effettivamente che frequenza avessi e nel caso prescrivere betabloccanti,risultava una frequenza media uguale al primo 87bm invece di 88bm del primo e durante la notte scendeva a 50bm..e non mi ha voluto prescrivere nulla ma solo di fare sport...lei in base a ciò che le ho scritto cosa mi consiglia?la ringrazio e gentilissimo.

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
di seguire il medico reale, non quello virtuale.
L'importante è che non ci siano patologie cardiache organiche.
La frequenza non la valuti più.
Tuttavia una dose di Bisoprololo da 1,25 mg non le avrebbe provocato nè blocco S.A. nè alcun tipo di blocco A.V.

Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 346XXX

Capisco dottore...come ultima cosa le vorrei chiedere:un emotività del genere e frequenze cosi..danneggerebbero il cuore?grazie mille ancora

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
La sua emotività danneggia la sua qualità di vita, caro Utente.
La sua "tachicardia" di 90 - 95 bpm passerebbe inosservata ain un soggetto non ansioso.
Torno pertanto a consigliarle una adeguata terapia che spezzi il circolo vizioso frequenza cardiaca - ansia - frequenza cardiaca che si è creata.

Cordialità.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.